rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

"Aiutiamo Marco a sconfiggere l’autismo", l'appello del papà ai salernitani: partita una raccolta fondi

Il bambino di 7 anni, che vive a Salerno, può sottoporsi all'operazione soltanto andando all'estero. Ma il costo del primo ciclo di infusioni staminali è di 20 mila euro

Un appello alla generosità dei salernitani e non solo per aiutare un bambino della nostra comunità che ne ha davvero bisogno. A lanciarlo è Marco Zita, di Salerno, che ha iniziato una raccolta fondi sulla piattaforma GoFoundMe: lo scopo è raggiungere 20 mila euro per i trapianti di cellule per il figlio, un bambino autistico. 

Il racconto 

“Purtroppo – racconta Marco a Salernotoday - in Italia non è possibile farlo e dobbiamo andare all’estero notizia. Al momento come terapia facciamo ABA in un centro convenzionato.  Ma un po’ di tempo fa mi suggerirono il trapianto di cellule staminali. Ho approfondito un po’ ed ho parlato con genitori che l’hanno fatto ai propri figli. E mi è stato confermato che ci sono stati significativi miglioramenti in un quadro generale, miglioramenti su tanti aspetti comportamentali e neurologici. Ma per fare queste terapie purtroppo bisogna andare all’estero: Serbia, Georgia o Stati Uniti. In Italia non sono autorizzate per le malattie neuro degenerative”. 
Il costo per il primo ciclo di infusioni staminali è di 20 mila euro e poi ne seguiranno altri. “Io per incominciare questo cammino ho fatto una campagna di raccolta fondi su GoFoundMe , una piattaforma dedicata proprio alle raccolte fondi per qualsiasi tipo di problemi, dove piano piano con i social soprattutto sto incominciando a racimolare qualcosa, ma vorrei divulgare questa notizia ad ampio raggio, anche perché le persone devono sapere che le staminali sono una buona possibilità. Sto ricevendo molte telefonate per richieste di informazioni da parte di genitori che hanno figli soprattutto autistici”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aiutiamo Marco a sconfiggere l’autismo", l'appello del papà ai salernitani: partita una raccolta fondi

SalernoToday è in caricamento