menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arresto e denunce nel Vallo di Diano

Arresto e denunce nel Vallo di Diano

Minacce ai carabinieri, fucile e coltelli in auto: arresti e denunce

Arrestato un 44enne nel Vallo di Diano per minacce a Pubblico Ufficiale. Un uomo di 66 anni, originario di Teggiano, è stato invece denunciato perché in possesso di un vero e proprio arsenale, occultato nella propria auto

Un arresto, sei denunce, armi sequestrate. E' questo il bilancio di una intensa attività di perlustrazione del Vallo di Diano, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina. I militari hanno arrestato un 44enne. L'uomo è finito agli arresti domiciliari, su ordine della Procura della Republblica di Milano che gli contesta i reati di ingiuria, diffamazione e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Denunciato, invece, un operaio 66enne di Teggiano: è stato trovato in possesso di un fucile semiautomatico, una cartuccia militare, oltre 70 munizioni di vario calibro, tre petardi, coltelli e accetta. Nascondeva l'arsenale nella propria auto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento