Cronaca

Minacce e attentati incendiari ad un imprenditore: cinque arresti

Si tratta di tutti pregiudicati di Cava de' Tirreni e dell'hinterland napoletano, che ora sono accusati di estorsione, minacce, danneggiamento, sequestro di persona

Con estorsioni, minacce, attentati incendiari avevano provato più volte a sottrarre lo stabilimento balneare ad un imprenditore salernitano che non aveva mollato denunciando tutto ai carabinieri. I militari al centro di complesse indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania hanno arrestato cinque persone. Si tratta di tutti pregiudicati di Cava de’ Tirreni e dell’hinterland napoletano, che ora sono accusati di estorsione, minacce, danneggiamento, sequestro di persona.

I cinque volevano impossessarsi a tutti i costi dello stabilimento balneare situato a Casalvelino e non avevano esitato ad incendiare le auto dell’imprenditore balneare per costringerlo a cedere l’attività. Minacce cominciate dall’estate del 2012.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e attentati incendiari ad un imprenditore: cinque arresti

SalernoToday è in caricamento