rotate-mobile
Cronaca Nocera Inferiore

Gioia grande all'ospedale Umberto I di Nocera: il piccolo Rosario ce l'ha fatta

Il bambino nato a 28 settimane, è stato ricoverato per quasi sei mesi, sottoposto alle attente cure dell'equipe della Tin coordinata dal dottor Ignazio Franzese

Una notizia che ha fatto gioire tutti, quella scritta ieri su Facebook dal pediatria Attilio Barbarulo. Grazie al lavoro dei medici e degli infermieri della Terapia intensiva neonatale dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, infatti, il piccolo Rosario, nato ad appena 28 settimane, è finalmente uscito fuori dal nosocomio, dopo un ricovero lungo 6 mesi.

Frutto di un parto gemellare, il piccolo ha affrontato una lotta tutt'altro che semplice, sottoposto alle attente cure dell'equipe della Tin coordinata dal dottor Ignazio Franzese. Ma, alla fine, ce l'ha fatta. La lieta notizia ha fatto il giro dei social.

Il post del pediatra. "La Falce della Signora Nera (Tanatos), per la Quale abbiamo massimo rispetto ma nessunissimo timore, ha tentato invano di colpire ripetutamente un nostro cucciolo. Quest'ultimo si chiama Rosario, dolcissimo, nato non troppo prematuro (28 settimane) ma molto piccolo (650 grammi alla nascita)...ebbene? Tutti noi della TIN, abilmente guidati dal Creatore, siamo sempre riusciti a respingere i colpi della Falce...e alla fine Rosario se ne andrà (fra poco) nella sua casetta, dalla sua famiglia e soprattutto dal suo fratellino gemello...Quando hai salvato un bambino, hai salvato il mondo intero....Buona domenica a tutti!"
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioia grande all'ospedale Umberto I di Nocera: il piccolo Rosario ce l'ha fatta

SalernoToday è in caricamento