Cronaca

Doppia rapina in autogrill e distributore di benzina, rapinatore di Pagani resta in carcere

Ieri mattina, l'indagato ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere dinanzi al gip. Dopo il primo colpo, il complice aveva perso la vita nel tentare di attraversare l'autostrada

Resta in carcere il 47enne rapinatore che lo scorso venerdì, aveva consumato una doppia rapina insieme ad un complice, poi morto in autostrada durante una fuga a piedi. Ieri mattina, il gip ha convalidato l'arresto di G.G. , ritenendo di lasciare in carcere l'indagato.

Le indagini

Alle ore 22 di venerdì scorso, nell’area di servizio “Alfaterna” dell’autostrada A3 Napoli/Salerno, i due, di cui uno armato di coltello, avevano commesso una prima rapina ai danni degli addetti all’esercizio di ristorazione dell’autostazione. Subito dopo la rapina, avevano tentato la fuga in auto, ma un problema meccanico li aveva costretti a fuggire a piedi. Dopo aver attraversato la carreggiata dell’autostrada, avevano cercato di dileguarsi raggiungendo l’opposta area di servizio. Nell’attraversare l’autostrada dopo aver scavalcato il guardrail uno dei due era stato investito da un’auto che sopraggiungeva su una delle corsie autostradali. Il rapinatore investito, A.F., paganese del 1952, era morto sul colpo. L’altro rapinatore, raggiunta l’area di servizio, aveva invece commesso un’ulteriore rapina ai danni dell’esercente, fuggendo poi a piedi attraverso la recinzione autostradale verso la città di Nocera. La polizia lo aveva trovato il giorno dopo, in un albergo al confine tra Pagani e Nocera. Ieri mattina, l'indagato ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere dinanzi al gip. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia rapina in autogrill e distributore di benzina, rapinatore di Pagani resta in carcere

SalernoToday è in caricamento