menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Lettieri, colpo di scena: indagato il nipote del presunto assassino

Il giovane di 17 anni avrebbe litigato con la vittima venerdì prima che venisse accoltellata. Il gip di Ascoli Piceno Annalisa Giusti ha convalidato oggi l'arresto, con custodia in carcere, di Petre Lambru, il rumeno di 57 anni arrestato venerdì notte

Il gip di Ascoli Piceno Annalisa Giusti ha convalidato oggi l'arresto, con custodia in carcere, di  Petre Lambru,  il rumeno di 57 anni arrestato venerdì notte ad Ascoli Piceno con l'accusa di aver ucciso Franco Lettieri, 56enne salernitano detto "O' cacaglio", ex collaboratore di giustizia che risiedeva nella città marchigiana. A Lambru è contestato il reato di omicidio volontario in concorso con il nipote 17enne, per il quale la magistratura ha disposto il fermo giudiziario.

L'inchiesta

Lambru ha reso dichiarazioni spontanee, per ribadire di non aver ucciso Lettieri, ma non ha risposto alle domande del gip e del procuratore Umberto Monti collegati con il carcere in videoconferenza dal tribunale. Agli atti dell'inchiesta vi sarebbero i filmati di una telecamera di sicurezza che avrebbe ripreso parte dell'accaduto. In un primo momento si era parlato dell'eventualita che il 57enne fosse intervenuto per difendere il ragazzo durante una lite con la vittima. Secondo quanto trapela ora, invece, una delle ipotesi sarebbe che zio e nipote potrebbero aver contestualmente aggredito Lettieri, uno picchiandolo e l'altro accoltellandolo. L'uccisione del 56enne, secondo le prime indagini, non sarebbe dunque connessa al suo passato di collaboratore di giustizia.  Il 17enne, con il quale il 56enne avrebbe avuto un litigio prima di essere ucciso, si è presentato ieri mattina presso la caserma del comando provinciale dei carabinieri di Ascoli Piceno e ha reso dichiarazioni importanti riguardo a quanto accaduto la sera di venerdì 15 gennaio, nel centro storico. Al termine il ragazzo è stato trasferito in una casa protetta. Proprio la vittima, prima di morire, ha telefonato al 112 rivelando chi lo avrebbe accoltellato.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento