rotate-mobile
Cronaca Pagani

Pagani, operaio morto dopo intervento chirurgico: tre medici indagati

Servirà l'autospia e i risultati completi per conoscere le cause della morte e le eventuali responsabilità dei tre sanitari che hanno avuto a che fare con il paziente

Sono tre le persone indagate per il decesso di Antonio Lupetto, il 57enne operaio residente a Nocera Superiore, morto dopo l’asportazione in laparoscopia della colecisti all’ospedale di Pagani. L'accusa è di omicidio colposo. Servirà l'autospia e i risultati completi per conoscere le cause della morte e le eventuali responsabilità dei tre sanitari che hanno avuto a che fare con il paziente. I medici identificati sono tutti dell'Andrea Tortora di Pagani. 

L'indagine

L’intervento chirurgico era stato effettuato giovedì scorso. L'operazione era andata bene, poi il paziente era tornato in reparto. Tuttavia, alcuni valori sarebbero calati dopo poco, da qui la decisione di effettuare due trasfusioni di sangue al 57enne. Il decesso era sopraggiunto il gionro dopo, con la comunicazione alla famiglia e la contestuale denuncia all'autorità giudiziaria. Il pm Angelo Rubano, titolare del fascicolo, aveva fatto sequestrare così salma e cartella clinica. Ora servirà capire se la strumentazione utilizzata per l’intervento in laparoscopia abbia provocato l’emorragia che sarebbe risultata fatale al paziente, così come bisognerà stabilire la possibilità di un eventuale secondo intervento dopo il cambio di quei valori del paziente. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagani, operaio morto dopo intervento chirurgico: tre medici indagati

SalernoToday è in caricamento