Cronaca Pertosa

Stroncata da malore in aeroporto, Pertosa piange Anna: mistero sui soldi scomparsi

La donna viveva nel piccolo comune del Vallo di Diano dov’è stata badante e volontaria. Era molto conosciuta e stimata da tutti proprio per la sua bontà d’animo e il suo altruismo

Dolore a Pertosa per la scomparsa di Anna Burak, 60 anni, di nazionalità ucraina. La donna è deceduta, ieri, all’aeroporto di Capodichino (Napoli), dov’è stata colta da un improvviso malore prima di imbarcarsi sull’aereo che l’avrebbe dovuta riportare nel suo Paese d’origine. Da diversi anni viveva nel piccolo comune del Vallo di Diano dov’è stata badante e volontaria. Era molto conosciuta e stimata da tutti proprio per la sua bontà d’animo e il suo altruismo.  

Il caso

Dopo il malore, la sessantenne è stata condotta nella camera mortuaria dove qualcuno, senza vergogna, le ha rubato i soldi gli oggetti che custodiva nelle tasche, che gli erano stati donati prima delle partenza e che avrebbe dovuto portare alla figlia in Ucraina.  Immediata la denuncia ai carabinieri di Napoli, i quali hanno avviato subito le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e risalire all’identità del ladro. Intanto, a Pertosa è stata avviata una raccolta fondi per aiutare economicamente la famiglia di Anna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncata da malore in aeroporto, Pertosa piange Anna: mistero sui soldi scomparsi

SalernoToday è in caricamento