rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Capaccio

Da Paestum a New York, ritrovato l'affresco della Tomba 53 del Museo: era stato rubato

Un sequestro che ha emozionato tutti gli appassionati di archeologia ed arte, quello messo a segno dal governo di Washington, come riferito da L'Espresso

E' stato ritrovato il 7 novembre a New York un pezzo dell'antica Poseidonia rinvenuto nell'area archeologica negli anni '70 di Paestum, svanito nel nulla e finito in una collezione elvetica privata per più di trent'anni. Un sequestro che ha emozionato tutti gli appassionati di archeologia ed arte, quello messo a segno dal governo di Washington, come riferito da L'Espresso.

Stava per finire nelle mani del miliardario americano Michael Steinhardt, già coinvolto in indagini internazionali sul traffico di opere d'arte. Ritrovato, dunque, il frontone triangolare con affresco della Tomba 53 esposta nel Museo archeologico nazionale di Paestum, Dall'Espresso si legge che le autorità di frontiera hanno rinvenuto il pacco, il 20 aprile, all'aeroporto di Newark, nel New Jersey: il certificato di provenienza lo definiva un affresco originario della Macedonia, spedito per “uso personale” a Steinhardt. Ma i federali chiesero nuove certificazioni sull'origine dell'opera al mittente Baker, che risponde dopo sette mesi precisando che l'affresco non era in realtà in prestito ma venduto per 12mila dollari dai proprietari di una collezione privata di una famiglia svizzera, a casa della quale sarebbe rimasta dal 1959 al 2011. Grazie ai controlli di esperti nel settore, però, è stato scoperto che il suonatore dipinto e l'altra figura con lancia provengono, in realtà, dalle tombe di Paestum. Mistero svelato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Paestum a New York, ritrovato l'affresco della Tomba 53 del Museo: era stato rubato

SalernoToday è in caricamento