menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carmine Pagano

Carmine Pagano

Roccapiemonte, il sindaco scrive alla cittadinanza: "Ecco cosa faremo nel 2020"

Nella missiva, in primis, Pagano ricorda l'anno appena trascorso "denso di avvenimenti e interventi dell’Amministrazione che mi onoro di guidare su tutto il territorio". Poi elenca tutte le opere portate a termine e quelle in programma

Il sindaco di Roccapiemonte Carmine Pagano ha scritto una lettera ai suoi concittadini in vista dell'arrivo del nuovo anno. Nella missiva, in primis, ricorda l'anno appena trascorso "denso di avvenimenti e interventi dell’Amministrazione che mi onoro di guidare su tutto il territorio. Mi preme ringraziare ognuno di Voi per la collaborazione fattiva e per la vicinanza mostrata al sottoscritto e a tutta la compagine comunale".

La premessa

Nel messaggio rivolto alla cittadinanza Pagano spiega: "Certo, è normale che non possiamo piacere a tutti, magari a qualcuno non siamo simpatici, ma l’importante è essere onesti e criticare in modo costruttivo senza lasciarsi andare a polemiche ingiuste o ad accuse prive di fondamento. Sto lavorando per la comunità come dovrebbe fare qualsiasi buon padre di famiglia e l’impegno di assessori, consiglieri, collaboratori e dipendenti comunali, è massimo per rendere Roccapiemonte una città migliore. Purtroppo, a volte, la memoria tira brutti scherzi, perfino io mi sono stupito delle centinaia di cose fatte in quest’ultimo anno, affrontando di petto ogni emergenza e difficoltà, cercando di fornire risposte immediate ai cittadini, mettendoci sempre il cuore e la massima disponibilità. Mi dilungo un pochino, solo per renderVi partecipi di quanto è stato realizzato, organizzato e progettato nel 2019. Non si tratta di una mera lettera autocelebrativa, non è neanche un sunto sintetico per rispondere a qualcuno che ci accusa di immobilismo, ma questo è soltanto il quadro reale di fatti concreti, di impegni presi e portati a termine. Con l’ausilio di una squadra giovane e volenterosa, amministratori che si stanno formando sul campo e che hanno bisogno della Vostra fiducia per superare il cosiddetto “scotto del noviziato”, con l’impegno assiduo degli staffisti che ho scelto per la loro indubbia professionalità e capacità nei rispettivi settori, e ovviamente grazie al lavoro costante dei dipendenti comunali, siamo riusciti a tappare le falle lasciate aperte da chi ha operato in passato e stiamo proiettandoci a grandi passi verso la Roccapiemonte del futuro.

Gli interventi in programma:

"Abbiamo ottenuto i fondi necessari per riqualificare una struttura tolta alla disponibilità della criminalità organizzata, dove sorgeranno il comando dei Vigili Urbani, nuovi uffici comunali, e liberando di conseguenza l’area di via della Pace dove ospiteremo l’attesa Caserma dei Carabinieri. Sono stati effettuati interventi di pulizia dei canali, pungolando il Consorzio di Bonifica che si è adoperato prima della stagione delle piogge, ed infatti sono stati lievissimi i disagi legati ad allagamenti. Determinante in tal senso è stato anche il lavoro di pulizia delle numerosissime caditoie. Sono state dislocate sul territorio cittadino le telecamere di videosorveglianza attraverso le quali i nostri agenti di Polizia Locale hanno potuto sanzionare i furbetti del sacchetto, soggetti che hanno sversato rifiuti in zone ed orari non consentiti, depositando oggetti pericolosi e/o non conformi. In questo caso un ringraziamento speciale va all’attività di intelligence svolta dagli uomini della Polizia Municipale, guidati dal neo Comandante Graziano Lamanna. Vigili Urbani che sono stati premiati per il loro impegno e alcuni interventi salvavita. Sono stati realizzati gli stalli per i “parcheggi rosa” dedicati alle donne incinte o con a bordo delle vetture bambini piccoli. L’emergenza rifiuti, in relazione alla frazione umida, l’estate scorsa, è stata superata senza patemi, grazie ad una azione tempestiva. E’ partita la nuova raccolta differenziata, con il nuovo gestore che ha fornito con regolarità le buste e una guida per non sbagliare i conferimenti. Si è conclusa con esito positivo la vertenza con il Consorzio Bacino Sa1, ottenendo un risparmio per l’Ente di oltre 350 mila euro. Senza dimenticare che siamo Comune “Plastic Free”, cioè negli ambienti pubblici non utilizziamo materiali in plastica, allineandoci alle disposizioni europee. Tra l’altro ci siamo confermati tra i Comuni Ricicloni per gli ottimi risultati in tema di raccolta differenziata. E’ stato rinnovato, previo bando pubblico, l’accordo con un legale amministrativista per il contenzioso dell’Ente, con una ricaduta positiva sotto l’aspetto finanziario. Sono stati effettuati lavori alla scuola elementare di Casali, riqualificate le strade cittadine, in via della Libertà sono stati ripristinati i semafori in punti nevralgici, così come in futuro abbiamo altri progetti di sicurezza urbana, tra cui l’impiego di altri dissuasori della velocità (strisce pedonali rialzate) come già fatto in via della Pace tra San Potito e Casali. Abbiamo ottenuto un finanziamento per circa 130 mila euro per la messa in sicurezza degli edifici pubblici, in particolare le scuole. Presso la sede delle medie presto si completeranno lavori di riqualificazione generale. Siamo stati investiti dal problema dell’incendio al deposito dell’azienda Multitask Service, per il quale sono in corso controlli da parte degli organi competenti. Insieme al vice Sindaco Trezza e ad altri amministratori di maggioranza, ho seguito ora dopo ora l’evolversi della situazione. In alcune occasioni ci siamo ritrovati con le centraline dei nostri tre pozzi comunali fuori uso, ma provvedendo in tempi ristretti a rimettere le cose a posto. A proposito, voglio ricordare ai cittadini, che Roccapiemonte continua ad essere l’unico Comune a non avere il privato per la gestione dell’acqua. Una battaglia che continueremo a spada tratta e che significa un notevole risparmio sui costi del bene più prezioso. Con un’azione di dialogo abbiamo recuperato una cifra per oltre 40 mila euro su tributi dell’acqua mai pagati. Tra l’altro, con una società esterna, stiamo lavorando proprio sul tema del recupero crediti. Abbiamo subito danni morali e materiali, reagendo però sempre con fermezza: penso all’auto dell’assessore Fabbricatore presa di mira da ignoti, ai cavi della pubblica illuminazione rubati e alle polemiche infinite su qualsiasi argomento. A proposito di pubblica illuminazione, in località San Pasquale – Codola, una zona da sempre al buio, abbiamo finalmente acceso le luci. La ditta Sma ha lavorato per la messa in sicurezza delle aree pedemontane per prevenire il fenomeno degli incendi, e l’estate scorsa questo triste fenomeno è stato ridotto notevolmente rispetto agli anni passati. Con i preziosi giardinieri comunali, dopo aver effettuato un controllo con agronomi specialisti in materia, si è provveduto al taglio degli alberi pericolanti e ci siamo ripromessi di piantarne di nuovi al più presto, con progetti mirati e con l’aiuto di Legambiente e/o grazie al contributo di privati. Ci stiamo occupando in modo serio, in sinergia con altri sindaci, della questione ambientale e risoluzione del problema inquinamento del fiume Sarno e dei torrenti Solofrana e Cavaiola. Con la Protezione Civile locale, che non ringrazierò mai troppo per l’impegno che profonde sul territorio cittadino, sono stato ad Illica ed Accumoli, cittadine abruzzesi colpite duramente dal terremoto qualche anno fa, donando fondamentali gruppi elettrogeni. E’ stato realizzato il bando per l’installazione di chioschi, sono stati effettuati i lavori di copertura alla piazzetta intitolata a Don Pompeo La Barca. Presto sarà finalmente ampliato il campo sportivo Ravaschieri che permetterà a tanti giovani di disporre di un impianto a norma, con erba sintetica di ultima generazione e quindi fruibile a 360°. Da qualche mese è realtà il nuovo campetto sportivo in via Franco Biagio, intitolato al giovane Christian Campanile. Il campetto di Casali è ormai pronto per diventare uno spazio determinante per i nostri ragazzi. Si sta lavorando a pieno regime per presentare al più presto il nuovo Puc, immaginando una crescita della nostra città sotto molteplici punti di vista. C’è l’intenzione di riqualificare il cimitero, ipotizzando una possibile privatizzazione, viste le esigue possibilità finanziarie dell’Ente. Abbiamo bandito concorsi per rimpinguare il numero dei dipendenti comunali, visti i pensionamenti che ci sono stati negli ultimi mesi/anni. I nostri progetti hanno raccolto consensi sia a livello regionale che europeo. Un finanziamento giunto da Bruxelles ci ha permesso di installare su tutto il territorio nuove postazioni wi-fi, per connettersi gratuitamente ad internet. Il Comune oggi è più tecnologico, con sistema di informatizzazione e una rete che mette insieme tutti gli uffici. E’ stato ideato e realizzato il nuovo sito web istituzionale dell’Ente, è stata ampliata la comunicazione, sempre puntuale e chiara, sfruttando ogni canale possibile, compresi i social media. E’ stato istituito il Consiglio Comunale dei Ragazzi, abbiamo permesso agli studenti del ComVass di partecipare ancora al progetto School Movie conquistando un premio per il cortometraggio presentato. Giovani sportivi si sono distinti a livello nazionale, mi riferisco agli arcieri e agli atleti impegnati con le arti marziali. Abbiamo ospitato personaggi illustri, originari di Roccapiemonte ed oggi protagonisti all’estero, come il dottor Gaetano Ciancio ma non solo. Non si contano i progetti legati alla salute, all’ambiente, al sociale e alla cultura che abbiamo presentato con successo. Spazio alla Salute-Spazio alla Vita, No all’Amianto, Bimbi in Visione, Comune Educante, No Aids, Donna inDifesa, Sport per fasce deboli, Tennis per Tutti, Eco Museo Rocca e tanti altri ancora. E’ tornato il Carnevale Rocchese, abbiamo illuminato il Comune di rosa (giornata delle donne), rosso (per dire no alla violenza sulle donne), blu (giornata dei diritti dei bambini e dell’Unicef), abbiamo partecipato con grande attenzione alla giornata Amici Diversamente Abili. E’ stato fornito un contributo per ogni manifestazione che ha visto in campo le associazioni presenti a Roccapiemonte che con dedizione e passione organizzano eventi di altissimo valore. Penso alla Fera Nova, ai Rocca Beach Games, agli eventi inseriti nel cartellone Natale al Centro, dedicati in particolare ai bambini. Non dimenticherò mai i volti dei piccoli, i loro sorrisi e anche il pizzico di timore nel vedermi arrivare a scuola in compagnia di Babbo Natale. Così come non scorderò mai le loro vocine durante gli appuntamenti musicali. E poi sono tornate le tradizioni con la Festa dell’Immacolata, quella di Santa Maria di Loreto, Sant’Anna, c’è stato il toccante momento della simbolica consegna delle chiavi della città durante i festeggiamenti per il nostro Patrono San Giovanni Battista. Ci siamo confermati Comune del Cuore partecipando attivamente alle campagne di Telethon. E’ stata istituita la giornata di raccolta sangue, siamo stati presenti ad Io non Rischio con la Protezione Civile, abbiamo realizzato il progetto Teatro Inclusivo per permettere agli anziani con disagi economici di andare gratuitamente a teatro, e per gli over 65 sono state confermate le cure termali gratuite. Vi è stato un supporto costante alle famiglie in difficoltà. Ed è giusto ribadire che, anche quest’anno, ho confermato di aver rinunciato ai miei compensi per il ruolo che ricopro, mettendoli a disposizione delle politiche sociali, stessa cosa è stata fatta da alcuni assessori. Ottima e ininterrotta è la collaborazione con l’Istituto Comprensivo ComVass, scuola ad indirizzo musicale, vanto per il nostro territorio, al quale dedichiamo tanta attenzione, mi piace ricordare che abbiamo donato un nuovo pianoforte. Per la scuola intitolata a Don Mario Vassalluzzo proviamo a fare sempre il massimo, in termini di sicurezza, appoggio e presenza. Sono efficienti e in linea con gli standard qualitativi previsti, i servizi di mensa e trasporto pubblico, che quest’anno sono partiti anche prima vista la certosina organizzazione tra Comune e ditte che si occupano del servizio. Abbiamo riaperto, dopo anni di chiacchiere, l’Asilo Nido Comunale. La stessa collaborazione è attiva anche con il Liceo “B. Rescigno”, altro fiore all’occhiello di Roccapiemonte. Per gli studenti ed i lavoratori pendolari abbiamo chiesto e ottenuto dalla Regione Campania il potenziamento dei mezzi pubblici. Ci sarebbero ancora tante cose su cui potrei soffermarmi, ma non voglio tediarvi troppo. Non posso che chiudere facendo a tutti gli auguri di buon anno, ricordando coloro che ci hanno lasciato prematuramente e che rimarranno comunque nel mio cuore. Chiedo a Voi cittadini di avere pazienza, fiducia, attenzione, collaborazione e partecipazione. Solo camminando insieme, sulla stessa linea, potremo raggiungere altri grandi risultati anche nel 2020.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento