Tentò di strozzare la moglie dopo l'ennesima lite, finisce a processo

Il cinquantunenne sottoponeva a vessazioni e atti intimidatori la sua ex moglie, puntualmente raggiunta da offese, parole pesanti e minacce di ogni sorta

L’ultima volta in cui l’aveva aggredita le aveva lasciato segni evidenti sul collo, tracce di graffi a testimoniare una stretta violenta: a carico di A. A., originario di San Marzano, 51 anni, attualmente sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, ora il gip dovrà valutare il quadro portato dalla procura con la richiesta di processo con rito immediato.

Le accuse

Il cinquantunenne sottoponeva a vessazioni e atti intimidatori la sua ex moglie, puntualmente raggiunta da offese, parole pesanti e minacce di ogni sorta. Lui non voleva rassegnarsi alla fine della relazione e per questa ragione non lasciava in pace l’ex coniuge, divenuta il suo obiettivo quotidiano a partire dal marzo 2018 senza mai fermarsi, con l’attuale misura restrittiva emessa dal giudice su richiesta del pm proprio per mettere fine alla persecuzione. L’imputato, che rischia il processo dopo la richiesta di rito immediato avanzata dalla procura, sulla base di un evidente prova raccolta, era recidivo, con precedenti comportamenti agli atti e precedenti analoghi e specifici, aveva infatti causato alla donna lesioni evidenti aggredendola con un gesto estremo: le sue mani le strinsero il collo con tracce riportate nel referto medico dopo la visita al pronto soccorso dell’ospedale di Sarno e la prognosi di tre giorni emessa dai medici.

Potrebbe interessarti

  • Salerno: 5 locali perfetti per trascorrere una serata in riva al mare

  • "Aiuto, la strada è infestata dai serpenti": allarme dei residenti a Calata San Vito

  • Invasione di insetti rossi a Salerno: la gente scappa dal lungomare

  • Il mare più bello d'Italia è quello di Pollica e del Cilento Antico: parola di Legambiente e Touring Club

I più letti della settimana

  • "Do 1000 euro a chi restituisce il cellulare alla mamma di Alessandro": l'appello di un nostro lettore

  • Dramma a Nocera, precipita dal tetto di una scuola: muore operatore

  • Salerno: 5 locali perfetti per trascorrere una serata in riva al mare

  • "Aiuto, la strada è infestata dai serpenti": allarme dei residenti a Calata San Vito

  • Festeggiano il matrimonio in un ristorante ma non pagano il conto: neo sposini nei guai

  • Sole, mare e panorami mozzafiato: i Giardini del Fuenti incantano grandi e piccini

Torna su
SalernoToday è in caricamento