Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Scafati

Incendio a Scafati, il sindaco va in Procura: "Chi ha responsabilità deve pagare"

L'ipotesi più probabile è che l'incendio sia stato causato da cumuli di rifiuti andati a fuoco. L'area, infatti, ospita illegalmente rifiuti portati da diverse persone

Per l'incendio a Scafati, divampato ieri pomeriggio alle 14,30, il sindaco Cristoforo Salvati ha presentato un esposto alla Procura di Nocera Inferiore. Il fumo era visibile anche dall'autostrada A3, Napoli-Salerno, dove le automobili erano in coda tra la diramazione della statale 268 e Pompei est- Scafati proprio a causa dell'incendio. La zona interessata dalle fiamme è quella compresa tra il cavalcavia, il quartiere Mariconda e il Real Polverificio Borbonico.

La denuncia del sindaco

Stamattina, tramite l’ufficio legale dell’Ente, mi sono attivato per presentare un esposto all’autorità giudiziaria affinché vengano individuati e puniti i responsabili dei roghi divampati ieri pomeriggio lungo il prolungamento di via Zara (ex via Del Polverificio). Non è possibile tollerare scempi ambientali simili, che rischiano di arrecare gravi danni alla salute. Non permetterò che la mia città diventi una nuova Terra dei fuochi. Chi ha responsabilità, deve pagare. Mi sono già attivato con i miei dirigenti per chiedere ai proprietari dell’area, e a chi ne ha la gestione, di bonificarla al più presto e di mettere in atto tutte le azioni necessarie per evitare che ciò che è successo ieri possa ripetersi.  Ciò che è accaduto è semplicemente vergognoso. L’incendio ha sprigionato esalazioni tossiche, avvertite da tutta la popolazione Pretenderò, in ogni sede, il rispetto del mio territorio e, soprattutto, la salvaguardia del diritto alla salute dei miei concittadini.  La nostra attenzione per le questioni ambientati resta altissima. Anche per il fiume Sarno ci stiamo attivando per predisporre quanto prima, insieme alle forze dell’ordine, controlli a tappeto nelle aziende conserviere del territorio per accertare eventuali responsabilità.

La dinamica

L'ipotesi più probabile è che l'incendio sia stato causato da cumuli di rifiuti andati a fuoco. L'area, infatti, ospita illegalmente rifiuti portati da diverse persone. Non è chiaro se qualcuno abbia incendiato volutamente i rifiuti oppure se le fiamme siano divampate a causa del forte caldo di queste ore. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a Scafati, il sindaco va in Procura: "Chi ha responsabilità deve pagare"

SalernoToday è in caricamento