menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picariello (Nursind): "Aperto lo stato di agitazione al Ruggi"

Pasquale Picariello, segretario provinciale del Nursind, ha proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori dell'Azienda ospedaliera per la mancata applicazione degli accordi

Pasquale Picariello, segretario provinciale del Nursind, ha proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori dell'Azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona per la mancata applicazione degli accordi sottoscritti dalle organizzazioni sindacali, Rsu e parte pubblica e la mancata uniformità del trattamento su tutta l'azienda ospedaliera. Ancora oggi, infatti, dopo anni dall'unificazione del Ruggi con i vari presidi i dipendenti continuano a percepire buste paghe diverse.

"Non sappiamo di chi siano le colpe e onestamente non siamo più disposti a sopportare ulteriori umiliazioni ai danni dei lavoratori. Non solo si fa lavorare il personale con turni fuori legge, ma si colpevolizza gli stessi per le troppe ore di straordinario - commenta Picariello -  La segreteria provinciale Nursind, quindi, ha deciso di dichiarare lo stato di agitazione oltre all'Asl anche all'Azienda Ospedaliera per tutte le problematiche non risolte negli ultimi tre anni dall'amministrazione Viggiani, per il continuo sfruttamento e demansionamento del personale infermieristico e dei coordinatori e per la mancanza di una serie e fattiva collaborazione tra Asl ed Azienda Ospedaliera per affrontare l'emergenza di tutto il territorio salernitano. Chiediamo - conclude Picariello - un intervento forte della regione Campania in merito affinché il nuovo governatore De Luca prenda provvedimenti immediati e urgenti per rimediare agli errori della passata amministrazione regionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento