menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede Iacp

La sede Iacp

Perde la casa popolare a Salerno: secondo i giudici è troppo ricco

Un uomo non possiede più i titoli per ottenere il beneficio concesso a chi si trova in condizioni economiche svantaggiate

Un cittadino salernitano perderà la casa popolare in cui abita perché – secondo i giudici – non possiede più i titoli per ottenere il beneficio concesso a chi si trova in condizioni economiche svantaggiate.

Le sentenze

L’uomo, dopo il parere negativo della commissione provinciale Assegnazione Alloggi dell’Istituto Autonomo Case Popolari, si era rivolto prima al Tar di Salerno e poi al Consiglio di Stato, senza che venissero riconosciute, in entrambi i casi, fondate le proprie ragioni. I giudici d’appello della giustizia amministrativa hanno rigettato, definitivamente, il ricorso del cittadino. I giudici di Largo San Tommaso d’Aquino sostengono, infatti,  che “per la regolarizzazione delle occupazioni sine titulo di un alloggio” di edilizia residenziale pubblica, la legge regionale richiede “il possesso in capo agli occupanti dei requisiti, tra cui quello reddituale, non posseduto dal ricorrente”. Contro questa decisione, assistito dal suo difensore, l’uomo si è rivolto al Consiglio di Stato, che ha confermato la pronuncia del Tar.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento