Aeroporto di Salerno, Boccia: "Con il suo rilancio avremo boom di turisti"

Il leader degli industriali rilancia l'attivazione dello scalo salernitano a margine della sua partecipazione all'assemblea di Confindustria Salerno

Vincenzo Boccia con Andrea Prete a Salerno

Vincenzo Boccia rilancia l’aeroporto “Costa d’Amalfi” che considera un’infrastruttura necessaria per il rilancio dell’economia salernitana e non solo. A margine dell’assemblea di Confindustria Salerno, il leader degli industriali si sofferma sullo sblocco dei cantieri in Campania che “significherebbe un ritorno ai fondamentali del Paese che sono citati nel primo articolo della nostra Costituzione. Significherebbe un incremento dell'occupazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intervento

L'industriale salernitano, successivamente, ha evidenziato che "nelle scuole economiche insegnano che la prima politica anticiclica è quella della dotazione infrastrutturale". Lo sblocco dei cantieri, dunque, rappresenterebbe "una grande mission del Paese dove tutti dovrebbero convergere, andando nella direzione del lavoro che è il grande fattore di coesione del Paese". Boccia ha anche ribadito che "l'incremento dell'occupazione dovrebbe essere il fine della politica italiana" e che "il mondo dell'economia, per quello che le riguarda e per il nostro ruolo essendo un corpo intermedio, può contribuire a proposte e a spingere la politica verso questa direzione". E' necessario, quindi, "andare oltre la legge finanziaria, attivare cantieri e avere una dotazione infrastrutturale all'altezza del secondo Paese manifatturiero d'Europa". Parlando poi della Campania, Boccia ha ribadito che "le infrastrutture sono determinanti". "Se pensate all'aeroporto, quanti turisti e clienti da parte delle nostre imprese possiamo attrarre collegando anche una parte della Basilicata si apre un fronte. Da quando l'aeroporto di Capodichino è diventato privato, i flussi turistici verso la costa sorrentina e amalfitana sono aumentati. Quando c’è un'infrastruttura di qualità, il territorio subisce, in termini positivi, quello che si chiama il circolo virtuoso dell'economia: attrazione di ricchezza, turisti, occupazione e competitività per le nostre imprese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Siano grida al miracolo, la Madonna "appare" in chiesa: parla il sindaco

  • Svuotava le slot machine con il trucco del "pesciolino": arrestato 19enne salernitano

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Mondragone: fermati i "fuggitivi" nella Piana del Sele, parla De Luca

Torna su
SalernoToday è in caricamento