Economia

Estate a Salerno, il sindacato dei Balneari: "No ad azioni frettolose: attendiamo le norme"

Amoroso: "Il nostro sindacato che rappresenta la maggioranza dei balneari non è stato coinvolto nell'incontro di ieri di cui abbiamo sentito parlare solo oggi"

Il nostro sindacato che rappresenta la maggioranza dei balneari non è stato coinvolto nell'incontro di ieri di cui abbiamo sentito parlare solo oggi. Ad ogni modo, il sindacato non può  e non vuole creare limitazioni ai propri associati: ben venga se decidono, tutti insieme, di apportare delle modifiche, ma lasciamo ad ognuno di loro la libertà di scelta. Il sindacato come sempre garantisce il coordinamento e la collaborazione con enti e operatori per individuare la migliore soluzione per questa estate così difficile.

Al momento, tuttavia, non ci sono norme certe, per cui non serve essere frettolosi: lavoreremo e riusciremo a dare ai nostri clienti la possibilità di vivere un'estate in tranquillità.

Lo ha detto il presidente del sindacato Balneari di Salerno, Alfonso Amoroso, a proposito dell'incontro tenuto ieri mattina a Palazzo di Città e rimbalzato sugli organi di stampa, tra il distretto turistico capitanato da Alberto Serritiello e una delegazione dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vincenzo Napoli.  Chiesta, per via dell'emergenza, in tale occasione, l’esenzione dalla Tarsu e dall’Imu, in vista della fase di montaggio degli spogliatoi, ma non delle cabine. Novità, quest'ultima, possibile nell'ambito della gestione della prossima fase di prevenzione. Preferisce, dal canto suo, attendere l'emissione di norme in materia, il Sindacato dei Balneari, prima di sbilanciarsi su eventuali modifiche ad oggi, per l'appunto, non certe.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate a Salerno, il sindacato dei Balneari: "No ad azioni frettolose: attendiamo le norme"

SalernoToday è in caricamento