rotate-mobile
Economia

Provincia, al via la Consulta per il turismo: gli obiettivi

Il presidente Alfieri: "Ho voluto attivare le Consulte quali luoghi di discussione e condivisione per costruire insieme percorsi che vadano a incidere proprio su quella fragilità socioeconomica"

Si è insediata oggi, a Palazzo Sant'Agostino, la Consulta del Turismo presieduta dal consigliere provinciale delegato al Turismo Pasquale Sorrentino. Ha avviato i lavori il presidente della Provincia, Franco Alfieri che lo scorso 5 aprile, con decreto n 63, ha costituito e convocato le Consulte del Turismo, della Cultura, delle Politiche Sociali e dello Sport, a seguito di relativa manifestazione d’interesse per la quale sono pervenute circa una centinaio di adesioni.

Gli obiettivi

“Nei nostri territori c’è una fragilità socioeconomica – ha detto Alfieri – che va combattuta. Il Mare sicuramente è il più grande attrattore, ma abbiamo anche l’archeologia e i beni culturali, la dieta mediterranea e tutta l’enogastronomia, le bellezze paesaggistiche con i parchi, i boschi e le aree protette, i borghi. Sono tutte risorse che bisogna organizzare meglio per attrarre i flussi turistici. Dobbiamo fare cose diverse per ottenere cose diverse. Ho voluto attivare le Consulte quali luoghi di discussione e condivisione per costruire insieme percorsi che vadano a incidere proprio su quella fragilità socioeconomica. Il turismo ha senso se miglioriamo la qualità della vita delle nostre comunità. Dobbiamo intervenire per esempio sulla nostra mobilità, a partire dalla rete viaria fino all’aeroporto. Viviamo in una regione di 6 milioni di abitanti e con il turismo di prossimità potremmo intercettarne una buona parte, se permettiamo di raggiungerci in mezz’ora. E ancora, con una buona mobilità potremmo utilizzare i nostri borghi come strutture ricettive. Insomma abbiamo molto lavoro da fare tutti insieme per stimolare la Regione e lo Stato, per metterci in rete", ha concluso. “Grazie al Presidente Alfieri - incalza il consigliere Pasquale Sorrentino - per questa opportunità. La felice intuizione delle consulte si è rivelata nell'entusiasmo con cui gli stakeholder e le associazioni hanno raccolto l'invito a parteciparvi. In particolare la Consulta del Turismo concorre a costruire un modello strategico integrato che parte dall'ascolto. Faremo belle cose.”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, al via la Consulta per il turismo: gli obiettivi

SalernoToday è in caricamento