menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milioni in arrivo per la messa in sicurezza: i fondi del Ministero per Giffoni, Pellezzano e Pagani

Il Dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno consentirà di procedere alla messa in sicurezza di aree a rischio idrogeologico

Fondi in arrivo dal Ministero dell'Interno per la messa in sicurezza del salernitano. Per iniziare, ammonta a un milione e cinquanta mila euro il contributo richiesto ed ottenuto dal Comune di Giffoni Sei Casali ed erogato dal Dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno che consentirà di procedere alla messa in sicurezza di aree a rischio idrogeologico. Nei dettagli, la prima opera che ha beneficiato del contributo è la strada comunale di Ripa Orsata che ha ottenuto un finanziamento pari a 400 mila euro. L’arteria viaria, oggi percorribile solo a piedi, verrà allargata e messa in sicurezza per circa un chilometro e duecento metri. L’altra opera ad essere finanziata da parte del Viminale, riguarda la messa in sicurezza dello smottamento lungo il versante a monte del Casale di Prepezzano, e più precisamente in località Ripa. In questo caso l’investimento ottenuto dal Comune di Giffoni Sei Casali ammonta a 650 mila euro.  

Parla il sindaco Francesco Munno

"Siamo in attesa, inoltre, della risposta di finanziamento di altre tre importanti opere, a valere sulla programmazione del 2020, che riguarderanno sempre la messa in sicurezza del territorio nei casali di Capitignano, Sieti e Malche, così come approvato dalla delibera di giunta numero 1 dello scorso mese di gennaio"

"Si tratta di due importanti interventi molto necessari per il nostro territorio", incalza il Vicesindaco con delega alla Viabilità Montana, Luigi Vitolo. L’allargamento della strada comunale di Ripa Orsata, atteso da oltre un trentennio, permetterà ai circa 60 proprietari terrieri di raggiungere il proprio fondo agricolo con i veicoli e non più a piedi. In questo modo incentiveremo la coltivazione dei terreni e gli investimenti da parte degli imprenditori agricoli del posto".  

 Pagani

Inoltre, 3,2 milioni d’euro per la riqualificazione della scuola Manzoni a Pagani. Di questa mattina l’ufficialità che il comune di Pagani è tra i beneficiari del finanziamento ministeriale a contributo completo che permetterà l’espletamento dei tanto attesi lavori di riqualificazione del plesso storico cittadino. Per il comune saranno stanziati, da parte del Ministero dell’Interno in concerto con il Dipartimento dell’Economie e delle Finanze, 3,2 milioni di euro di contributi 2021 per investimenti opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. La richiesta di contributo per partecipare al bando pubblico del Ministero è stata presentata nel settembre 2020, art 1 comma 139 della legge 145/2018. 

L'annuncio di Lello De Prisco e dell’assessore ai Lavori Pubblici, Augusto Pepe

Il finanziamento ottenuto è una notizia che ci inorgoglisce. Al di là dell’immenso valore di quest’istituto per Pagani, la cui chiusura ha rappresentato disagi per centinaia di studenti e famiglie e dispiaceri per tutta la città. La riapertura della Manzoni rappresenta il primo passo per la rinascita di tutto Corso Ettore Padovano.  La nuova vita del plesso paganese restituirà vita anche alla villa comunale, polmone verde della nostra città, e a tutto il primo tratto del corso cittadino.

Un obiettivo eccezionale, per la cui concretizzazione ringrazio anche l’amministrazione precedente dell’ex sindaco Salvatore Bottone, che ebbe l’onere di chiudere il plesso storico cittadino e di avviare la fase progettuale, grazie al lavoro svolto anche dai tecnici che si sono fatti nel corso degli anni parte attiva della progettazione, in particolar modo il progettista architetto, Gerardo Zito e l’ingegnere Giancarlo Di Nardi, che ha seguito fino alla fine le procedure". 

Il Ministero provvederà ora ad erogare il contributo per una quota pari dal 20% entro il 28 febbraio 2021, poi per una quota del 60% previa verifica dell’avvenuto affidamento dei lavori e il restante 20% previa trasmissione al Ministero dell’Interno del certificato di collaudo, ovvero di regolare esecuzione rilasciato dal direttore dei lavori. 

Giffoni Valle Piana

Il Ministero dell’Interno ha finanziato il comune di Giffoni Valle Piana con la cifra di 2,4 milioni di euro per la realizzazione di tre importantissimi progetti di messa in sicurezza del territorio. L’Amministrazione Comunale picentina, guidata dal Sindaco Antonio Giuliano, è stata inserita tra i comuni a cui spetta il contributo da destinare ad investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. Gli interventi previsti nel territorio di Giffoni Valle Piana si concentreranno lungo la strada di collegamento fra la frazione Ornito e la località “San Vittore” (per un totale di 998mila euro),  sull’asse frazione Vassi e la località “I Piani” (progetto stimato sui 500mila euro), e la messa in sicurezza dell’asse di via San Francesco a rischio idraulico (998mila euro il costo dell’opera).

Il commento del sindaco Antonio Giuliano

“Si tratta di una vittoria per l’intera Città di Giffoni Valle Piana. Questi sono i risultati che si ottengono solo grazie ad una progettualità meticolosa ma soprattutto lungimirante. Con questi tre importantissimi progetti garantiremo maggiore sicurezza a tutti i cittadini, intervenendo in diversi punti nevralgici della nostra Città”.

Pellezzano

Con la delibera di Giunta, poi, il Comune di Pellezzano, ha approvato il progetto esecutivo dell’intervento denominato “Pellezzano Sicura”, stanziando un contributo di circa 21mila euro per interventi di messa in sicurezza del territorio, attraverso l’installazione di un sistema integrato di videosorveglianza per la salvaguardia dei parchi e delle aree pubbliche.  Il contributo deriva dal “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019”, che prevedeva l’assegnazione per l’anno 2019, nel limite complessivo di 400 milioni di euro, di contributi ai Comuni per investimenti destinati ad opere pubbliche, in materia di messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale.

Gli interventi:


- Lavori di manutenzione straordinaria di un muro di contenimento dell’area antistante la scuola elementare di Coperchia;
- Lavori di messa in sicurezza di strade comunali con sistema di videosorveglianza con telecamere di rilevazione targhe.

Tra le somme accreditate dal Ministero e quelli presenti in cassa, si è registrata un’economia di gara di complessivi 21.161,19 euro. Il progetto esecutivo “Pellezzano Sicura” è stato seguito in prima persona dal consigliere di maggioranza Ivan Facenda, ed è stato redatto dal tecnico incaricato architetto Alfonso Landi.

Parla Morra

“Continuano sul nostro territorio  gli interventi di messa in sicurezza programmati dall’agenda di Governo. Nella circostanza, avvalendoci del contributo proveniente dal Governo Centrale, abbiamo destinato una cifra per realizzare un sistema di videosorveglianza con telecamere di rilevazione delle targhe e lavori di manutenzione straordinaria di un muro di contenimento dell’area antistante la scuola elementare della frazione Coperchia. Interventi questi, che si aggiungono a quelli sinora realizzati per una Pellezzano sempre più sicura e a misura d’uomo”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento