Mercoledì, 19 Maggio 2021
Economia

Pastificio Amato, rinuncia Giuseppe Passarelli

L'imprenditore aggiudicatario del fitto ha rinunciato dopo il rifiuto del giudice delegato di posticipare di 2/3 mesi la firma del contratto di fitto d'azienda per eseguire lavori di ristrutturazione

Pastificio Amato, non c'è pace: l'imprenditore Giuseppe Passarelli, che si era aggiudicato il fitto dell'azienda per 928mila Euro, ha rinunciato con una lettera inviata al giudice delegato Giorgio Jachia. L'imprenditore aveva chiesto di posticipare la firma del contratto di due/tre mesi a causa, ha riferito in una intervista televisiva, delle condizioni in cui è stata trovata l'azienda, per ristrutturare la quale ci sarebbero stati altri costi (che l'imprenditore aveva intenzione di accollarsi previo rinvio della firma del contratto). Davanti al rifiuto del giudice delegato l'imprenditore ha quindi rinunciato, non escludendo però l'ipotesi di poter acquistare lo stabilimento. Nuova tegola per i lavoratori che speravano di riprendere l'attività.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pastificio Amato, rinuncia Giuseppe Passarelli

SalernoToday è in caricamento