rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Scuola Ogliara / Via di Ogliara

Dimensionamento scolastico, continua la protesta delle famiglie dei rioni collinari

"Chiediamo all'Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Salerno Falcone ed all'Assessore Regionale Fortini di intervenire, applicando la norma contenuta nel decreto Milleproroghe che consente di aumentare le autonomie scolastiche da salvare", si legge sulla petizione

Sul piede di guerra, la comunità dell'Istituto Comprensivo V Circolo Ogliara contro lo smembramento e la fusione dei plessi di Ogliara e S. Mango all'Istituto comprensivo S. Tommaso d'Aquino di Fratte e dei plessi di Giovi all'Istituto Comprensivo Calcedonia. Genitori e popolo scolastico ribadiscono il loro "no" a nuove istituzioni scolastiche con un numero elevatissimo di alunni, di difficile gestione, con ampie ricadute sulle famiglie e sui docenti. "Una scelta che noi in qualità di Comunità scolastica e cittadini dei rioni collinari di Salerno non condividiamo e per la quale chiediamo di salvare l'autonomia della nostra scuola storica. - hanno tuonato nei giorni scorsi dal V Circolo, avviando anche una petizione su Change.org - Chiediamo all'Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Salerno Falcone ed all'Assessore Regionale Fortini di intervenire, applicando la norma contenuta nel decreto Milleproroghe che consente di aumentare le autonomie scolastiche da salvare".

Intanto, i genitori degli alunni del V Circolo didattico, da ieri mattina stanno manifestando la loro insoddisfazione dopo l'incontro con il sindaco Vincenzo Napoli. Sciopero nelle aule a Giovi, Ogliara, Sant’Angelo e San Mango, per opporsi all’accorpamento. La protesta continua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimensionamento scolastico, continua la protesta delle famiglie dei rioni collinari

SalernoToday è in caricamento