Droga nel centro di accoglienza di Palinuro, Iannone: “Vengano sbattuti fuori dall’Italia”

Il senatore salernitano di Fratelli d'Italia interviene a gamba tesa sul problema legato alla gestione dei flussi migratori

Il senatore Iannone

Dopo la notizia di presunti giri di droga e prostituzione presso un centro di accoglienza di Palinuro, interviene a gamba tesa il senatore di Fratelli d’Italia Antonio Iannone: “La tracotanza di questi immigrati che infestano una perla turistica qual è Palinuro merita la risposta ferma dello Stato”.

La polemica

Il parlamentare della destra salernitana ci va giù duro: “Vengano immediatamente sbattuti fuori dall’Italia, per fare i delinquenti ci sono i propri paesi d’origine. Non si possono permettere scene di questo tenore, non si può consentire di imperversare in una realtà che ha fatto la storia del turismo italiano e che solo le politiche del Pd e la molle presenza di suoi collaterali amministratori locali poteva rendere possibile insediamento di questa gentaglia. Evidentemente avranno pensato di essere in vacanza e di potersi consentire ogni libertà, dallo champagne alla droga. Questo è il vero volto dell’accoglienza: gli Italiani onesti disoccupati e a casa, gli immigrati a Palinuro con droga e champagne” conclude Iannone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Precipita con l'auto in Costiera: 51enne di Pontecagnano vivo per miracolo

  • Maximall di Pontecagnano: arriva "Mondo Convenienza", nuovi posti di lavoro

  • Coronavirus: due salernitani rientrati da Lodi si presentano al Ruggi, test negativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento