menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fonderie Pisano

Fonderie Pisano

Presidio contro le Fonderie Pisano di "Noi con Salvini", l'ira del Comitato Salute e Vita

Lorenzo Forte: "Ci dissociamo dalla manifestazione per motivi ben specifici, in quanto si tratta di un'operazione elettorale"

Stamattina, presso le Fonderie Pisano, in via dei Greci a Salerno, si è tenuta l’iniziativa/sit-in “Basta con i veleni”, un presidio di solidarietà e di sostegno alla battaglia di cittadinanza attiva che da tempo impegna i residenti della zona per la delocalizzazione del sito industriale dei fonditori salernitani. La manifestazione è stata organizzata dal coordinamento cittadino di Noi con Salvini Salerno in collaborazione con l’ associazione ambientalista locale IRNO C.A.T. (Cultura-Ambiente-Territorio) "nell’ottica di rafforzare la mobilitazione civica, sociale e politica a favore di un tempestivo intervento istituzionale che inizi concretamente un percorso che dia finalmente realtà alla definitiva delocalizzazione di uno stabilimento ormai obsoleto ed altamente inquinante, assolutamente incompatibile con le esigenze di tutela del territorio e, soprattutto, del sacrosanto diritto alla salute dei cittadini, così come garantito dall’ articolo n° 32 della Costituzione Italiana", si legge su una nota. “E’ passato più di un anno – dicono insieme il segretario cittadino di NOI CON SALVINI, Rosario Peduto, ed il presidente di IRNO C.A.T., Flavio Pagano - da quando sono state individuate le possibili aree per delocalizzare le Fonderie Pisano ma, ad oggi, è stato fatto molto poco, se non le solite promesse”. Non si lascia attendere la replica del comitato  e l’associazione Salute e Vita, presieduto da Lorenzo Forte che, avendo appreso del presidio, "intende specificare che non parteciperà a nessuna manifestazione elettorale partitica, in quanto ribadisce la sua natura apartitica ma, soprattutto, nel caso specifico si dissocia dalla stessa manifestazione per motivi ben specifici, in quanto si tratta di un'operazione elettorale a fine solo di strumentalizzazione politica, il presidio organizzato da Noi con Salvini, forza politica presente in parlamento  che finora non si è mai occupato della grave situazione che vive la Valle dell’Irno".

"Non ci risulta alcun intervento né interrogazione parlamentare né alcun interessamento a firma del sopra citato partito, quindi ci sembra strano e fuori luogo che una forza politica  da sempre assente  sull’argomento, in vista delle elezioni amministrative, se ne occupi magicamente. - continuano dal Comitato - Più in generale, vogliamo sottolineare che non parteciperemo a nessuna manifestazione organizzata da partiti politici, movimenti politici né associazioni legate agli stessi, in quanto riteniamo  che il diritto alla salute e al lavoro siano   diritti tutelati e  garantiti costituzionalmente,  che non possono e non devono essere oggetto di sciacallaggio e strumentalizzazione". In conclusione, il Comitato e l’Associazione Salute e Vita ribadiscono la necessità che "la politica e le Istituzioni mettano al centro della loro agenda, la risoluzione del  dramma dell’inquinamento atmosferico nella Valle dell’Irno, trovando immediate soluzioni per restituire la dignità ed il diritto alla salute  all’intera comunità, ma confidano che tali azioni vengano attuate senza strumentalizzazioni, evitando di occuparsi di tale dramma   solo a ridosso delle campagne elettorali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento