rotate-mobile
Politica Scafati

La provocazione/Il sindaco di Scafati a De Luca: "Verremo davanti alla Regione per parlare di Sanità: ci aprirai la porta?"

Il sindaco di Scafati annuncia che, con la fascia, insieme ai consiglieri comunali, agli assessori del suo Comune, alle associazioni, ai rappresentanti delle parrocchie del suo territorio, ai cittadini comuni e agli amministratori dei Comuni che vorranno aderire, sta organizzando una manifestazione, oltre i partiti e le ideologie, a Palazzo Santa Lucia. "Lei ci aprirà la porta? - chiede Aliberti - Abbiamo bisogno di parlare di Sanità ed emergenza che da 8 anni non ci vengono garantiti in Campania"

Caro Presidente De Luca, le chiediamo un incontro per provare a dialogare con lei, per tentare di farle capire il dramma che stiamo vivendo in questo territorio. E se il linguaggio della disperazione non sarà compreso saremo pronti ad adeguarci anche al suo linguaggio. Forse un “VICIE’, NUN FA’ ‘O PINGUIN PECCHE’ CA’ SE MORE E NUI NUN C’HA FACIMM CHIU’…” ci aprirà le porte di Palazzo Santa Lucia?"

Lo scrive il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti che prende le difese del premier Meloni: "Vede Presidente da lei ne abbiamo ascoltate tante, ma “str...” riferito ad una donna, ad una Istituzione, al Presidente del Consiglio, “Pinguino” rivolto ad un poliziotto nell’ambito delle sue funzioni è davvero troppo. A Roma c'erano 150 sindaci a protestare con lei contro l’ Autonomia Differenziata? Tanti volti di quei amministratori li conosco: erano forse anche 150 fasce tricolori ma non più di 50 primi cittadini provenienti dalla Campania. E chissà quante di quelle fasce appartenevano agli stessi Comuni. Io non c’ero. Non mi sento rappresentato dalla sua violenza. Quella del suo linguaggio ma soprattutto quella con cui mortifica gli amministratori che non sono 'deluchiani' in questa Regione utilizzando addirittura la Sanità come arma di lotta politica (a Scafati non dimentichiamo che lei è lo stesso che ha vietato all’ on. Cappellacci, Presidente della Commissione Sanità di poter accedere in visita ispettiva all’Ospedale di Scafati se non in Direzione Sanitaria)", ha aggiunto Aliberti.

L'annuncio

Il sindaco di Scafati, dunque, annuncia che con la fascia, insieme ai consiglieri comunali, agli assessori del suo Comune, alle associazioni, ai rappresentanti delle parrocchie del suo territorio, ai cittadini comuni e agli amministratori dei Comuni che vorranno aderire, sta organizzando una manifestazione, oltre i partiti e le ideologie, a Palazzo Santa Lucia. "Lei ci aprirà la porta? - chiede Aliberti - Abbiamo bisogno di parlare di Sanità ed emergenza che da 8 anni non ci vengono garantiti in Campania, della sua Sanità territoriale disorganizzata con liste di attesa lunghe, della “mobilità passiva” senza precedenti. Abbiamo bisogno di parlare con lei dell’Ospedale di Scafati che un po' alla volta sta morendo con continui trasferimenti di personale medico e paramedico. Abbiamo bisogno di parlare anche di 'Autonomia Differenziata', della possibile mortificazione del SUD che vuole usare solo per nascondere la sua manifesta incapacità in un sistema Istituzionale dove l’autonomia differenziata ancora neanche esiste. Ci accolga a Palazzo Santa Lucia, sono certo che da persona coerente ci dimostrerà di non alzare muri", conclude il primo cittadino di Scafati.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La provocazione/Il sindaco di Scafati a De Luca: "Verremo davanti alla Regione per parlare di Sanità: ci aprirai la porta?"

SalernoToday è in caricamento