Donato un respiratore all'Umberto I di Nocera: la gioia del pediatra Barbarulo

Il dottor Barbarulo: "La contentezza, tutta tutta, di una mia validissima collega (dottoressa Annalisa Sergio) all'arrivo del tanto desiderato respiratore"

Chiedimi se sono felice... La contentezza, tutta tutta, di una mia validissima collega (dottoressa Annalisa Sergio) all'arrivo del tanto desiderato respiratore.

Lo ha scritto il dottor Attilio Barbarulo, pediatra dell'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore che ha condiviso uno scatto decisamente toccante sui social. "Grazie a tutti voi che avete donato per l'acquisto del respiratore, in particolare l'associazione no-profit Il Parco della Amicizia - ha detto il pediatra -  La Terapia Intensiva Neonatale (TIN) dell'ospedale di Nocera sempre infinitamente grata agli Ultras Nuvkrinum Curva Sud, indispensabili e irriducibili, per questa indimenticabile donazione. Quando salvi un bambino, hai salvato il mondo intero", ha concluso soddisfatto il dottore.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento