rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Salute Padula

“100 donne per la prevenzione”: un manifesto per parlare di tumore al seno

Il progetto “Oltre Le Barriere”, promosso dalla Cooperativa sociale l’Opera di un Altro con il sostegno di Fondazione con il Sud,  lancia l’iniziativa “100 donne per la prevenzione”

Il progetto “Oltre Le Barriere”, promosso dalla Cooperativa sociale l’Opera di un Altro con il sostegno di Fondazione con il Sud,  lancia l’iniziativa “100 donne per la prevenzione”, un manifesto fotografico realizzato con i volti di 100 donne del Vallo di Diano per accompagnare l’incontro “Prevenzione e cura del tumore della mammella” che si svolgerà giovedì 15 giugno alle ore 18,30 presso la Sala Sanseverino della Certosa di San Lorenzo a Padula.

Il progetto

"Grazie al progetto “Oltre le Barriere” stiamo programmando diversi incontri di sensibilizzazione e prevenzione primaria sul territorio – dice il Presidente della Cooperativa sociale L’Opera di un Altro Domenico D’Amato – dopo aver affrontato il tema dell’uso di alcol tra i giovani abbiamo deciso di dedicare una giornata alla prevenzione del tumore al seno".  Nasce così l’idea di un manifesto fotografico che si trasforma in un’opera collettiva dai risvolti sociali e civili. Cento donne, giovani e meno giovani, che attraverso uno scatto fotografico decidono di essere parte di una storia comune e di divenire ambasciatrici della prevenzione del tumore al seno. L’incontro patrocinato dal Comune di Padula prevede i saluti della Sindaca Michela Cimino e di Filomena De Paola, Vice Presidente della Cooperativa L’Opera di un Altro. 

Le partecipanti

Hanno partecipato a “100 donne per la prevenzione” amministratrici dei Comuni di Padula, Sanza, Buonabitacolo, Polla, Sassano, Atena Lucana, Montesano sulla Marcellana, il Comitato “Se non ora quando- Vallo di Diano”, l’Associazione “La Rubrica delle Mamme”, l’Associazione L’Aquilone, Centro Antiviolenza Aretusa – Differenza Donna Ong; l’Associazione Le Case di Igea, F.I.D.A.P.A. Sezione di Montesano sulla Marcellana, l’ Associazione Parsifal, l’Associazione Ri-Guarda, le volontarie del Servizio Civile Universale (Comune di Casalbuono, Parrocchia Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, Comunità Montana Vallo di Diano) le operatrici delle Cooperative sociali Il Sentiero, Tertium Millennium, l’Opera di un Altro; le donne migranti e le operatrici del Progetto Sai (Sistema di Accoglienza e Integrazione) di Atena Lucana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“100 donne per la prevenzione”: un manifesto per parlare di tumore al seno

SalernoToday è in caricamento