"GustaSalerno"

"GustaSalerno"

Spagna e Giappone si fondono: Kemado restaurant "conquista" Salerno

Kemado, grillery & tapas restaurant unisce la gastronomia spagnola con l’estetica giapponese

Nuove gustose prelibatezze per i salernitani: in via Donato Somma, infatti, è sbarcato Kemado, grillery & tapas restaurant che unisce la gastronomia spagnola con l’estetica giapponese. Bontà e originalità caratterizzano il singolare locale che sta già entusiasmando grandi e piccini.

Il racconto dei titolari, Paola e Riccardo

Era una sera di Febbraio del 2013 a Barcellona, dove vivevamo da qualche tempo. Io e Riccardo passeggiavamo con degli amici tra i vicoli del Raval, uno dei quartieri meno turistici della città. D’un tratto vedemmo parcheggiare Andrés Iniesta, il famoso calciatore spagnolo del Barcellona. Fu gentile e si lasciò fotografare insieme a noi. 

Dopo un veloce saluto si diresse, discreto, verso un piccolo portone di un vecchio palazzo. Incuriositi facemmo qualche ricerca e scoprimmo che lì dentro si nascondeva un ristorante giapponese che non serviva sushi, ma solo carne di wagyu da cuocere al tavolo sugli yakiniku, la brace giapponese.  Nei mesi successivi andammo a cena lì molte altre volte, eravamo innamorati di quel posto; e così iniziammo a pensare di creare qualcosa di simile anche in Italia, aggiungendo però un tocco di Spagna e della sua cucina tipica.  Era il 2013, e anche se non lo sapevamo ancora, era nato Kemado.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

Torna su
SalernoToday è in caricamento