Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Bomba carta esplode davanti alla sede della "Omega" ad Angri: si indaga

Tensione lungo Corso Vittorio Emanuele. Danni anche ad un negozio di calzature e a diverse auto. Le indagini sarebbe concentrate sulla figura dell’ex direttore della cooperativa, genero di un ex boss affiliato al clan Tempesta

Foto di repertorio

Momenti di tensione, nella notte tra giovedì e venerdì ad Angri, dove un forte boato ha spaventato i residenti di Corso Vittorio Emanuele. Una bomba carta è stata fatta esplodere, infatti, dinanzi alla sede della cooperativa “Omega Service” che fornisce servizi di pulizia a diversi enti tra i quali il tribunale di Nocera Inferiore. Ingenti i danni alla saracinesca ma anche ad un negozio di calzature adiacente e a diverse automobili parcheggiate lungo la strada.

Le indagini

Sul posto sono giunti i carabinieri che, dopo i primi riscontri, hanno sequestrato i residui dell’ordigno esplosivo per farli analizzare. Intanto le piste più accreditate sono quella del racket delle estorsioni e anche quella della ritorsione per questioni personali. Sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti vi sarebbe – ma non ci sono ancora conferme ufficiali -  la figura dell’ex direttore della cooperativa, genero di un ex boss affiliato al clan Tempesta, che, continuerebbe a lavorare nell’impresa di pulizie come dipendente. L’ordigno fatto esplodere potrebbe essere un messaggio intimidatorio destinato a lui.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba carta esplode davanti alla sede della "Omega" ad Angri: si indaga

SalernoToday è in caricamento