rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca

Presunti appalti truccati, la corte accoglie l'istanza della difesa di Savastano: "Intercettazioni inutilizzabili"

E' stata accolta la seconda istanza della difesa, in merito all'utilizzo delle intercettazioni ottenute attraverso l'uso di trojan e relative al reato 353 bis

Si è tenuta questa mattina, presso la Cittadella Giudiziaria, la nona udienza nell’ambito dell’inchiesta sul presunto scambio di voti per gli appalti per la manutenzione del verde pubblico e dei parchi salernitani che vede coinvolto anche l'ex consigliere regionale Nino Savastano. E' stata accolta dalla corte, la seconda istanza della difesa in merito all'utilizzo delle intercettazioni ottenute attraverso l'uso di trojan e relative al reato 353 bis.

La motivazione

La corte, infatti, ha dichiarato inutilizzabili tali intercettazioni, perchè in quel momento storico la disciplina vigente non consentiva che le intercettazioni fossero effettuate con il trojan, fatta eccezione per i reati commessi dai pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione. La corte ha, dunque, accolto la richiesta avanzata dalla difesa di Savastano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunti appalti truccati, la corte accoglie l'istanza della difesa di Savastano: "Intercettazioni inutilizzabili"

SalernoToday è in caricamento