Biblioteca provinciale, incrementato il patrimonio librario: i commenti di Strianese e Canoro

La Provincia di Salerno è risultata beneficiaria del bando del Ministero dei Beni Culturali destinato al sostegno del libro e dell’intera filiera dell’editoria libraria, fortemente colpita dall’emergenza Covid-19

La Provincia di Salerno, per la propria Biblioteca provinciale, è risultata beneficiaria del bando del Ministero dei Beni Culturali destinato al sostegno del libro e dell’intera filiera dell’editoria libraria, fortemente colpita dall’emergenza Covid-19. Il provvedimento ha previsto l’assegnazione di contributi alle biblioteche dello Stato, delle Regioni, degli Enti Locali e degli istituti culturali, per l’acquisto di libri in almeno tre librerie presenti sul proprio territorio. 

Il commento

“Abbiamo utilizzato il contributo ottenuto – dichiara il Presidente della Provincia Michele Strianese - per incrementare le collezioni librarie della nostra Biblioteca provinciale, arricchendo ed ampliando la proposta culturale con l’acquisizione di volumi di storia, arte e letteratura riguardanti l’Italia Meridionale con particolare riferimento al nostro territorio. Abbiamo riservato particolare attenzione alla Scuola Medica Salernitana con l’acquisto di pubblicazioni scientifiche che presentano una rilettura dei testi appartenenti alla tradizione medica salernitana, proponendone un’edizione critica sistematica. Come previsto dall’ultimo Dpcm sul contenimento del Covid-19, per ora Biblioteche e Musei sono chiusi al pubblico, ma noi continuiamo a lavorare in attesa della riapertura perché i nostri fruitori possano trovare migliori servizi e una scelta libraria ancora più di qualità".

La reazione

Soddisfatto il responsabile provinciale e regionale culturale dei Giovani Democratici Pierluigi Canoro: "Palazzo Sant’Agostino ha giustamente inteso adoperare tali risorse per arricchire il patrimonio della biblioteca provinciale, in particolar modo con pubblicazioni scientifiche sulla Scuola Medica, il Mezzogiorno, l’arte. Nonostante le chiusure imposte dalle recenti disposizioni nazionali, è importante aggiornare costantemente il patrimonio librario con la duplice finalità di sostenere l’editoria e le istituzioni culturali e di fornire supporto agli studiosi. Ricordiamo anche che, in tal senso, da diverse settimane come GD della provincia di Salerno stiamo portando avanti, con istituzioni e associazioni, alcune proposte di sostegno economico al mondo della cultura, sia a carattere emergenziale che strutturale: aiuti economici ai lavoratori del comparto (come da Piano socio economico della Regione Campania e decreti Ristori del Governo); incentivi dedicati per i fruitori per l’acquisto di contenuti culturali (con misure regionali e ampliando la dotazione finanziaria e la platea dei beneficiari del Bonus Cultura governativo); un piano di arte pubblica con committenza e acquisto di opere per spazi, collezioni ed edifici pubblici, anche con le risorse del Recovery Plan; una piattaforma digitale per la diffusione di contenuti culturali (acquistati da Governo e Regioni e gratuiti per i cittadini). Al contempo, le istituzioni provinciali lavorano alla riapertura in sicurezza, appena sarà consentita, del sistema di musei e biblioteche del salernitano. Noi fin dal 2017, nel corso di un incontro con l’allora presidente Canfora, abbiamo avanzato alcune proposte per rimodulare gli orari di apertura della biblioteca di via Laspro e garantire una maggiore accessibilità anche per gli studenti universitari e delle superiori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento