rotate-mobile
Cronaca Sala Consilina

Taglio tribunali, gli avvocati bloccano l'ingresso degli uffici a Sala Consilina

Il sindaco Ferrari: "Sono pronto a consegnare le chiavi del nostro Tribunale solo al presidente del Tribunale di Lagonegro e a nessun altro, così come previsto dalle vigenti normative"

Un centinaio di manifestanti sta bloccando l'ingresso del Tribunale di Sala Consilina per contestare l'accorpamento degli uffici a quelli di Lagonegro. Davanti ai cancelli ci sono il sindaco di Sala Consilina, Gaetano Ferrari, con l'intero consiglio comunale. "Sono pronto a consegnare le chiavi del nostro Tribunale - ha detto Ferrari - solo al presidente del Tribunale di Lagonegro e a nessun altro, così come previsto dalle vigenti normative".

Ieri un uomo, dopo essersi cosparso di benzina, ha tentato di darsi fuoco con un accendino. Soltanto l'intervento degli altri manifestanti che stavano partecipando alla protesta in corso davanti al Palazzo di giustizia di Sala Consilina contro la soppressione del tribunale ha evitato la tragedia. L'uomo ha annunciato: "Se entro le prossime 24 ore il ministro Cancellieri non ci darà una risposta positiva mi darò fuoco e, questa volta, nessuno riuscirà a fermarmi".

Da qualche minuto il sindaco Ferrari, i consiglieri comunali di Sala Consilina e i 15 sindaci dei 15 comuni del Vallo di Diano stanno tenendo un consiglio comunale urgente e straordinario nel piazzale esterno del tribunale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio tribunali, gli avvocati bloccano l'ingresso degli uffici a Sala Consilina

SalernoToday è in caricamento