rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Green pass, il delegato Csa del Comune di Salerno: "No alle limitazioni delle libertà"

Napoli: "Non posso tollerare atteggiamenti o forzature per spingere a chi non la pensa così, la minoranza, a vaccinarsi immediatamente, altrimenti avranno delle particolari condizioni per accedere al proprio lavoro (mentre gli utenti sono esentati e nessuno spiega il perché) e non sono a conoscenza di norme che obbligano alla vaccinazione"

Bene il vaccino ma no alle limitazioni della libertà. 

Lo ha detto in merito al green pass, Angelo Napoli, delegato Csa del Comune di Salerno: "Premetto che sono, come la stragrande maggioranza degli italiani, un vaccinato convinto, già favorevole alla terza dose e consapevole che da questo tunnel si esce solo con la vaccinazione. Ma, detto questo, non posso tollerare atteggiamenti o forzature per spingere a chi non la pensa così, la minoranza, a vaccinarsi immediatamente, altrimenti avranno delle particolari condizioni per accedere al proprio lavoro (mentre gli utenti sono esentati e nessuno spiega il perché) e non sono a conoscenza di norme che obbligano alla vaccinazione".

La precisazione

Il delegato puntualizza che la sua posizione non è un controsenso "ma una difesa della nostra libertà, caposaldo della Democrazia, è critica verso la norma, che va, pertanto, a mio avviso, certamente rivista, smussata, omogeneizzata e adeguatamente comunicata. Se fosse stata la cara e vilipendiate Dc ad affrontare il problema – conclude – non avrebbe proceduto con posizioni unilaterali, ma avrebbe adottato un forma di dialogo e convincimento diverso, in armonia con le varie esigenze del popolo. Solo tutti insieme si uscirà da questa crisi e le contrapposizioni creano strade più lunghe". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass, il delegato Csa del Comune di Salerno: "No alle limitazioni delle libertà"

SalernoToday è in caricamento