Coronavirus, il distretto turistico: “Costa d’Amalfi aperta a tutti, nessuna allerta”

Ci sono controlli precauzionali ai gate d'accesso con misurazione della temperatura corporea per i crocieristi in arrivo e in partenza dai porti e per i passeggeri in transito negli scali aeroportuali nella Regione ma non ci sono casi elementi di allerta

La Costa d'Amalfi è ''aperta a tutti" e "senza alcun tipo di limitazioni". Ci sono controlli precauzionali ai gate d'accesso con misurazione della temperatura corporea per i crocieristi in arrivo e in partenza dai porti e per i passeggeri in transito negli scali aeroportuali nella Regione ma non ci sono casi di Coronavirus né elementi di allerta e la situazione è analoga in tutta la provincia di Salerno. "In Campania il fenomeno è costantemente monitorato ed a oggi non desta particolari preoccupazioni” a ribadirlo, in una nota, è direttamente il Distretto Turistico Costiera Amalfitana che ha deciso di aprire una pagina informativa per i turisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’iniziativa

Si tratta di una pagina per informare ma anche per ricordare che porti, aeroporti, stazioni ferroviarie restano aperti così come i luoghi della cultura, i parchi, i sentieri, i percorsi e funzionano mezzi pubblici e privati per i quali "gli orari non hanno subito nessuna variazione" e "in più̀, i vettori pubblici e gli operatori del privato che operano in Costa d'Amalfi hanno rinforzato le attività di sanificazione dei propri mezzi". "La stragrande maggioranza delle strutture ricettive, esercizi commerciali e della ristorazione - si legge sulla pagine del Distretto Turistico - hanno rinforzato le operazioni di sanificazione dei propri spazi e adottato tutte le misure sugli alimenti somministrati, andando oltre alle regole Haccp vigenti". E ancora, i gestori delle strutture ricettive in Costa d'Amalfi che si trovano al momento del check-in di fronte a un ospite proveniente da uno dei comuni classificati come 'zona rossa' dal ministero della Salute, hanno il numero 112 per comunicarlo tempestivamente, e tutto il personale è costantemente aggiornato sulle procedure da attuare in questi casi. Annullamento della vacanza: la Costa d'Amalfi non rientra nelle aree a rischio Coronavirus, quindi non sono applicabili le regole valide per situazioni di causa di forza maggiore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Ordinanza anti-Covid di De Luca, i commercianti bloccano via Roma: "Il sindaco scenda dal Comune"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento