rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Maturità 2013: dodicimila studenti salernitani in aula, le tracce

Bouchè: "Al momento non ci sono intralci, tutto si sta svolgendo in maniera regolare: siamo riusciti a sostituire anche i presidenti di commissione che avevano rinunciato"

Al via, da questa mattina, l'esame di stato 2013: 64.900 gli studenti campani che stanno affrontando la prima prova d'italiano, di cui dodicimila alunni in provincia di Salerno e più precisamente 11.702 interni e 632 privatisti. L'esame, come riferito dall'Ufficio scolastico regionale della Campania, si sta svolgendo senza intoppi. "Al momento - spiega il direttore regionale, Diego Bouché - non ci sono intralci, tutto si sta svolgendo in maniera regolare. Siamo riusciti a sostituire anche i presidenti di commissione che avevano rinunciato, erano circa quaranta". Duecentonovantotto, nel salernitano, intanto, le commissioni impegnate.

Tra ansia e adrenalina a mille, gli studenti salernitani, dunque, muniti di carta e penna, stanno affrontando in sei ore la prima prova, le cui tracce risultano:

-Claudio Magris e l’infinito viaggiare per la traccia di italiano;

- Individuo e società di massa, con contributi di Pasolini, Canetti e Montale;

- Stato, mercato e democrazia con brani di Zingales, Pirani e Krugman;

- Omicidi politici per il saggio breve;

- La ricerca sul cervello per il tema tecnico-scientifico;

- La rete della vita per il "tema generale";

- Brics, Paesi emergenti, cooperazione per il tema storico.

Domani, intanto, la seconda prova scritta, mentre la terza e ultima è in programma per il 24 giugno. Si respirano emozioni fortissime, dalle aule degli 81 licei e istituti superiori del territorio. E' questa, del resto, una giornata d'esame che resterà impressa nella memoria di innumerevoli adolescenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2013: dodicimila studenti salernitani in aula, le tracce

SalernoToday è in caricamento