menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Evasione fiscale, continuano i controlli a Salerno e provincia

Dopo i controlli effettuati nella giornata di sabato, i finanzieri hanno battuto a tappeto tutto il territorio provinciale anche nella giornata di domenica, scoprendo numerose irregolarità

Lotta all'evasione fiscale, i controlli della guardia di finanza sono andati avanti anche nella giornata di domenica, dopo i controlli effettuati sabato. Nel corso di controlli in tutta la provincia di Salerno i militari della guardia di finanza hanno contestato 376 irregolarità (su 559 esercenti controllati, il 68%) nell'emissione di documenti fiscali, scontrini o ricevute che fossero. Sotto la lente delle fiamme gialle le attività più disparate (bar, frutta e verdure, pizzerie, ristoranti, pescherie, macellerie, barbieri, parrucchieri, autofficine, cartolerie, profumerie, centri estetici, fiorai, lavanderie, oreficerie et c).

STABILIMENTI BALNEARI, MANCANO GLI SCONTRINI - Le fiamme gialle hanno inoltre effettuato controlli presso gli stabilimenti balneari della costiera amalfitana, di quella cilentana, del litorale salernitano e della piana del Sele, scoprendo la mancata emissione di scontrini e ricevute fiscali in 175 casi, a fronte di 247 controlli complessivamente eseguiti nei confronti di esercizi commerciali e venditori ambulanti.

LAVORO NERO - Sono 58 i lavoratori irregolari e/o in nero scoperti dalla guardia di finanza nel corso dei controlli nelle località turistiche della provincia di Salerno. Al termine di un controllo nei confronti di un ristorante di Villammare, frazione del comune di Vibonati, i finanzieri hanno richiesto alla Direzione Territoriale del Lavoro di Salerno la sospensione dell'attività commerciale, in quanto la percentuale dei lavoratori in nero rilevata era del 37,5%.

MERCE CONTRAFFATTA - Non sono stati trascurati i controlli del territorio a livello economico: sequestrati 349 prodotti contraffatti (capi di abbigliamento, borse e scarpe) recanti noti marchi internazionali, 1.662 supporti audiovisivi, 1.586 articoli scolastici contraffatti e 132 accessori di abbigliamento contraffatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento