Cronaca

Bellizzi, sgominata banda del buco: tre arresti

I tre, provenienti da Napoli, sono stati tratti in arresto mentre tentavano di mettere a segno un colpo in un appartamento della cittadina

Foto carabinieri compagnia di Battipaglia

Sgominata una banda di topi d'appartamento: nella notte tra domenica e lunedì a Bellizzi i carabinieri hanno tratto in arresto tre uomini provenienti da Napoli, bloccati subito dopo aver tentato di mettere a segno un colpo in un appartamento situato al quarto piano di un popoloso quartiere della città.

I tre, tutti del quartiere di Fuorigrotta, G. S. 22enne, M.C. 24enne e P.V. 22enne, erano arrivati nella tarda serata di domenica all’interno di un parco residenziale della città picentina a bordo di una Nissan Note. Prescelto l’obiettivo (probabilmente dopo aver suonato al citofono e non aver ricevuto risposta), si sono arrampicati attraverso una grondaia esterna sino al quarto piano e, dopo aver rotto la finestra, si sono introdotti nell’appartamento momentaneamente incustodito.

Noncuranti dei rumori prodotti, hanno, con un martello, divelto la cassaforte dal muro lanciandola poi nel prato sottostante per avere poi tutto il tempo di scardinarla, aprirla e recuperare il contenuto (circa 25mila euro in monili in oro e contante). Per fortuna un vicino all’atto di rincasare ha incrociato i ladri che si stavano dileguando attraverso le scale ed ha tentato di fermarli, venendo però strattonato e buttato a terra.

L’uomo non si è però perso d’animo ed ha segnalato tempestivamente l’accaduto al 112 con il conseguente invio sul posto di tutte le pattuglie disponibili. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione e i militari della compagnia di Battipaglia, agli ordini del capitano Giuseppe Costa: gli operanti hanno, dapprima, bloccato un malvivente che si stava allontanando a bordo dell’auto e successivamente, dopo alcune ore di ricerche, hanno intercettato e bloccato gli altri due complici che, nella notte, vagavano per la città evidentemente nel tentativo di recuperare qualche mezzo per fare ritorno a Napoli. Gli arrestati sono stati condotti nel carcere di Salerno. Sono in corso ulteriori indagini volte a stabilire il coinvolgimento degli arrestati in altri analoghi episodi registrati nell’intera provincia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellizzi, sgominata banda del buco: tre arresti

SalernoToday è in caricamento