Cronaca

Le Iene tornano alla riscossa: blitz al Buon Pescato Italiano

Lo rivela il quotidiano La Città. Ed intanto il sindaco De Luca attacca: "Una congiura politica e strumentale messa in campo da esponenti del Pdl, ma anche da pezzi del Pd"

Le Iene ci hanno riprovato questa mattina. Lo riporta il quotidiano La Città: sono tornate alla riscossa in occasione dell'apertura della manifestazione del Buon Pescato Italiano. E' toccato ancora all'inviato Filippo Roma tentare di avvicinare il sindaco e viceministro Vincenzo De Luca, ma nemmeno questa volta è riuscito nel suo intento.

Reduce dall'incursione alla processione di San Matteo, la Iena è stata nuovamente bloccata dalla security. Ma questa volta ha svelato il motivo del suo inseguimento: "Dove trova la forza per fare sia il sindaco che il vice ministro? ", ha urlato stringendo una statuetta raffigurante un fondo schiena. Ad ogni modo, intervistare il sindaco è stato impossibile.

Intanto, De Luca su Lira Tv ha affrontato i tentativi di avvicinamento dello sfortunato Roma: "Un episodio vergognoso -ha esordito - Hanno offeso tutta la città: San Matteo è cosa sacra. L'obiettivo non è informare, ma disturbare: questo è un altro segnale dell’imbarbarimento della vita pubblica italiana". Dietro l'accanimento mediatico de Le Iene, Report e Striscia, il sindaco scorge "una congiura politica e strumentale messa in campo dal Pdl, ma anche da pezzi del Pd".

"È in atto una campagna mediatica che mira a offendere la nostra città. Salerno vanta primati nelle politiche ambientali, sociali, culturali, è un modello per la trasformazione urbana e il rigore amministrativo. E allora l’argomento scelto per queste campagne denigratorie è quello delle cosiddette incompiute. A Salerno opere incompiute non ce ne sono: i cantieri sono tutti aperti e procedono, seppure con i ritardi dovuti alla crisi economica e ai fallimenti delle imprese. L’obiettivo di chi fa queste campagne mediatiche non è informare ma fare speculazione- ha ribadito il sindaco - Spesso questi personaggi sono sollecitati da esponenti del Pdl, che ormai sono alla frutta e non sanno più che inventarsi, e a volte anche da qualche esponente del Pd, perché tutti hanno paura di un uomo che se ne infischia delle bandiere di partito", ha concluso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Iene tornano alla riscossa: blitz al Buon Pescato Italiano

SalernoToday è in caricamento