Cronaca

Minaccia e rapina prostitute, con forchetta e coltello: arrestato un salernitano a Parma

In manette, dunque, A.S., classe 1983, originario di Eboli, ma residente a Langhirano (Parma). Le indagini, coordinate dalla Procura, erano iniziate a fine gennaio quando una donna aveva denunciato di essere stata rapinata

Ha minacciato una prostituta con coltello e forchetta e, in un altro caso, oltre al coltello ha sfoderato un lungo tubo di ferro, con cui ha colpito un'altra donna sulla schiena. Questo è il presunto modus operandi di un rapinatore seriale di prostitute, in genere irregolari e dunque poco inclini a denunciare i reati subiti, arrestato dalla squadra mobile di Parma su ordine del Gip del Tribunale.

L'arresto

In manette, dunque, A.S., classe 1983, originario di Eboli, ma residente a Langhirano (Parma). Le indagini, coordinate dalla Procura, erano iniziate a fine gennaio quando una donna aveva denunciato di essere stata rapinata. L'uomo si era appartato con la prostituta e poi le aveva puntato all'addome un coltello e una forchetta, facendosi consegnare 300 euro e due telefoni cellulare. La stessa cosa si era ripetuta pochi giorni dopo con un'altra prostituta minacciata con un coltello e poi colpita alla schiena. Le testimonianze delle due donne hanno permesso alla squadra mobile di identificare il tipo di auto utilizzata per i colpi (un vecchio modello di monovolume grigia) e le caratteristiche fisiche del rapinatore (giovane e di origini meridionali). Subito gli inquirenti sono risaliti alla vettura e il 10 febbraio durante un pattugliamento gli agenti sono incappati nella stessa auto che hanno pedinato sino ad un condominio di Langhirano. Nella perquisizione all'interno della sua abitazione, è stato ritrovato uno dei telefoni cellulari rubati. L'uomo ora è in carcere.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia e rapina prostitute, con forchetta e coltello: arrestato un salernitano a Parma

SalernoToday è in caricamento