Allaccio abusivo e violazioni igienico-sanitarie ad Atrani: stretta su lidi e bar

Controlli serrati da parte dei Carabinieri della Stazione di Amalfi insieme ai colleghi specializzati del Nas e del Nil, con personale medico dell’Asl

In azione, ieri, ad Atrani, i Carabinieri della Stazione di Amalfi insieme ai colleghi specializzati del Nas e del Nil, con personale medico dell’Asl.

I risultati

Dalle verifiche, è emerso che uno stabilimento balneare presentava un allaccio abusivo alla rete fognaria, motivo per cui è scattata la denuncia per il gestore dell’attività, oltre ad una multa salata per altra violazione legata alla materia ambientale. Come riporta Il Vescovado, sono state poi elevate sanzioni pecuniarie ad un bar della piazza, per violazioni della normativa igienico-sanitaria e a un altro stabilimento balneare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

  • Tragedia sull'A2 del Mediterraneo: muore un ragazzo di Contursi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento