menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uomo sfugge a un pestaggio lanciandosi dal balcone: arrestati due pregiudicati

A finire agli arresti domiciliari sono due pregiudicati nocerini, L.C e L.V le loro iniziali, rispettivamente di 33 e 30 anni, che dovranno rispondere di una serie di reati

Questa mattina due pregiudicati nocerini, L.C e L. V le loro iniziali, rispettivamente di 33 e 30 anni, sono stati arrestati e condotti ai domiciliari dai carabinieri di Nocera Inferiore. La vicenda giudiziaria che li vede coinvolti nasce da un’aggressione compiuta nei confronti un cittadino capoverdiano, avvenuta l’11 febbraio scorso nel pieno centro di Nocera Inferiore,  precisamente in Piazza Sant’Antonio. Quella sera, infatti, i due minacciarono un uomo e poi passarono alle vie di fatto aggredendolo con un bastone perché lo accusavano di aver rubato un telefonino. 

A nulla valse il tentativo del malcapitato di rifugiarsi in casa, dove venne raggiunto dai malviventi, che una volta sfondata la porta d’ingresso della sua abitazione continuarono ad aggredirlo e lo costrinsero a lanciarsi dalla finestra del bagno situata al primo piano dello stabile. La vittima, terrorizzata  dall’accaduto, si nascose per l’intera nottata in una casa abbandonata, denunciando i fatti il giorno successivo alla locale caserma dei militari dell’Arma. Le indagini,  coordinata dal pm Roberto Lenza, hanno consentito di documentare le responsabilità degli indagati, i quali dovranno rispondere di lesioni personali aggravate, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e violazione di domicilio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento