menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz del Noe: nei guai 2 rappresentanti legali di un autolavaggio e un impianto industriale

Ecco il bilancio delle attività tese a reprimere fenomeni di illeciti sversamenti da parte di imprese delle aree del Bacino Idrologico del fiume Sarno ed episodi di abbandono di rifiuti

Controlli serrati, da parte dei carabinieri del Comando per la Tutela Ambientale per contrastare le violazioni in materia ambientale, presso i principali impianti di trattamento di rifiuti in provincia di Salerno. Il Noe di Salerno, nel corso delle attività tese a reprimere fenomeni di illeciti sversamenti da parte di imprese delle aree del Bacino Idrologico del fiume Sarno ed episodi di abbandono di rifiuti, nell’ultimo periodo, ha effettuato svariati controlli presso aziende ed impianti industriali,  a ridosso delle aree attraversate dal corso d’acqua.

Il bilancio

In particolare, a Roccapiemonte è stato denunciato il legale rappresentante di un impianto industriale devoluto alla produzione di strumenti di refrigerazione, responsabile di aver esercitato l’attività industriale in assenza di autorizzazione alle emissioni riferite ai fumi prodotti dalle saldature sulle superfici metalliche. E, ancora, a San Valentino Torio è stato denunciato in stato di libertà il legale rappresentante di un’attività di autolavaggio di autocarri, per aver scaricato senza autorizzazione i reflui industriali all’interno della rete fognaria comunale, nonché per aver gestito illecitamente i rifiuti liquidi acquosi e i fanghi delle fosse settiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento