menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'area dunale

L'area dunale

Area dunale a rischio a Palinuro: lettera al direttore del Parco del Cilento

Il delegato del Wwf Campania Pienazario Antelmi ha scritto una missiva a Angelo De Vita e per conoscenza alla Procura della Repubblica sulla questione

Il delegato del Wwf Campania Pienazario Antelmi ha inviato una richiesta di chiarimenti al direttore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Angelo De Vita, e per conoscenza alla Procura della Repubblica riguardo la compromissione di un’area dunale situata in località Saline nel comune di Palinuro, che sarebbe provocata dalla presenza di lidi balneari. Un’area - fa sapere Antelmi - è indicata come Sic nel Parco è protetta da norme nazionali (“Dei diletti contro l’ambiente” n. 68, art.1 del 29/5/2015) ed europee (Direttiva Habitat) e pertanto risulta abusivo e penalmente perseguito “ogni compromissione, deterioramento di un ecosistema, della biodiversità, della flora e della fauna, in special modo se l’inquinamento è prodotto in un’area naturale protetta”.

Secondo l’esponente del Wwf l’allestimento dei lidi sulla duna fiorita ha provocato negli anni passati e quindi presumibilmente anche quest’anno “gravi danni alla vegetazione psammofila di cui era ricca”. Per questo nella lettera ribadisce: “I lidi balneari sono sprovvisti del nulla osta rilasciato dal Parco in quanto è rigorosamente vietato nello stesso il danneggiamento di un ecosistema dunale, considerato una “fascia di rispetto all’interno della quale non deve essere installato nessun tipo di manufatto o servizio. Pertanto – conclude l’architetto Antelmi -  si confida nel suo intervento decisivo a proteggere la biodiversità nel Parco, come previsto dalle leggi citate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento