Maiori: maxi sequestro di tonno pescato illegalmente

L'uomo è stato denunciato per pesca e detenzione illegale di specie protetta, mentre il prodotto pescato è stato dato in beneficenza

Il sequestro

Continuano i controlli della Guardia Costiera: alle prime luci dell’alba sono stati impiegati circa 30 uomini della Capitaneria di Porto di Salerno agli ordini del Capitano di Vascello Gaetano Angora e degli uffici periferici della costiera amalfitana. Il personale e 2 motovedette della Guardia Costiera hanno sorpreso un noto personaggio della costiera intento nell’attività di pesca illegale del tonno rosso, già precedentemente denunciato.

L’operazione ha comportato un sequestro di oltre 80 esemplari per un peso complessivo che supera di gran lunga i 150 Kg. Il responsabile, a bordo di un natante da diporto è stato bloccato mentre navigava a circa 100 mt dalla costa, in località Cavallo Morto del Comune di Maiori, rientrando da una battuta di pesca. 

L'uomo è stato denunciato per pesca e detenzione illegale di specie protetta, mentre il prodotto pescato è stato dato in beneficenza. I controlli dei militari, che hanno consentito di infliggere un ulteriore duro colpo ai pescatori di frodo, proseguiranno sia in mare che a terra con l'obiettivo di fermare la pesca e la commercializzazione illegale del tonno rosso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Pioggia e vento, nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Angri, investito da un treno mentre raggiunge il binario: grave studente

  • Incidente sulla Cilentana, muore Francesco Farro: donati gli organi

  • Incidente in litoranea ad Eboli, auto investe una donna: è morta

  • Travolta da un bus mentre attraversa la strada a Milano: grave maestra salernitana

Torna su
SalernoToday è in caricamento