rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Pollica

Omicidio Vassallo, il deputato M5S, Luca Migliorino: "Non è stato un delitto di impeto"

Migliorino: "Il suo dire di ‘no’ perché voleva preservare il territorio da affari illeciti, ha dato fastidio a tante persone anche dal punto di vista dell’economia"

“Non è un omicidio di impeto, se fosse stata una persona arrabbiata con il sindaco si sarebbe scoperta”.

Lo sostiene il deputato M5S, Luca Migliorino, coordinatore del Comitato, istituito all’interno della Commissione parlamentare Antimafia, in merito all’omicidio di Angelo Vassallo, il sindaco “pescatore” di Pollica ucciso il 5 settembre 2010. Per Migliorino il delitto sarebbe stato “deciso da alte sfere criminali”. “Tutte le nostre indagini portano a Vassallo come una persona specchiata e veramente pulita che voleva preservare la sua zona, era simbolo dei sindaci d’Italia. Il suo modo schietto, come un padre che cerca di dare la giusta via, il suo dire di ‘no’ perché voleva preservare il territorio da affari illeciti, ha dato fastidio a tante persone anche dal punto di vista dell’economia”, ha concluso Migliorino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Vassallo, il deputato M5S, Luca Migliorino: "Non è stato un delitto di impeto"

SalernoToday è in caricamento