Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Il Polo Formativo Langella aderisce alla giornata mondiale "Aids 2017"

La direttrice Langella a Pagani: "Sono molto felice di essere qui oggi e dare il mio contributo ad un’importante iniziativa di sensibilizzazione che coinvolge il tessuto produttivo e sociale"

La conferenza stampa

Questa mattina, presso il centro sociale di via De Gasperi a Pagani, si è svolta la  presentazione delle iniziative organizzate per la Giornata Mondiale AIDS 2017. All’incontro, promosso dall’associazione nazionale No Aids presieduta da Giuseppe Barone, ha preso parte anche il Polo Formativo Langella, con una delegazione di docenti e studenti. Tra i relatori, anche Roberta Langella, direttrice della Scuola di Alta Formazione Peluso e dell’istituto Paritario San Giuseppe.  

Il commento

Sono molto felice di essere qui oggi e dare il mio contributo ad un’importante iniziativa di sensibilizzazione che coinvolge il tessuto produttivo e sociale: cittadini, studenti e aziende – ha spiegato la dottoressa Langella – In qualità di direttrice di due strutture impegnate nella formazione, la Scuola Peluso e l’Istituto San Giuseppe, ho il dovere di trasferire questi messaggi agli studenti. Da qui la decisione di partecipare ancora una volta alla campagna di comunicazione organizzata con la consueta passione da Giuseppe Barone e dal suo staff. Oggi più mai è importante accendere i riflettori sulla problematica dell’Aids – prosegue Langella – Negli ultimi anni in Italia sono aumentati gradualmente i casi registrati. Sembrava che alla fine degli anni ’90 il problema si fosse in qualche modo arginato. Bisogna mantenere alta l’attenzione ed intervenire sulle coscienze degli studenti, coinvolgendo tutti gli attori della filiera della formazione degli studenti, a partire dalla famiglia. È necessario predisporre programmi di prevenzione mirati sul nostro territorio. A questo proposito, i ragazzi vanno supportati nel loro percorso di crescita per tenerli lontani dalla criminalità e dalla droga. Gli ultimi dati dell’Asl parlano di tremila pazienti in cura nei Sert della Campania a fronte di diecimila giovani con dipendenze patologiche”. Infine un plauso agli organizzatori per l’iniziativa: “Campagne di comunicazione come questa aiutano a sensibilizzare l’opinione pubblica su questi fenomeni, raggiungendo più persone possibili”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Polo Formativo Langella aderisce alla giornata mondiale "Aids 2017"

SalernoToday è in caricamento