menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centri di riabilitazione in rivolta all'Asl di via Nizza: forte tensione

Un manifestante: "Non è possibile che i funzionari usino i soldi destinati ai centri per altri scopi: chiediamo l'intervento della Procura affinchè controlli questa incresciosa situazione"

Tre mensilità arretrate e tanta rabbia da parte dei dipendenti dei centri di riabilitazione salernitani che, questa mattina, hanno protestato dinanzi all'Asl di Salerno, in via Nizza, insieme ai sindacati Cgil, Cisl e Uil.  Sanatrix Nuova Elaion, Fondazione Gambardella, Villa Alba, Villa Silvia ed altre strutture, in prima linea.

"Non è possibile che i funzionari usino i soldi destinati ai centri per altri scopi: chiediamo l'intervento della Procura affinchè controlli questa incresciosa situazione - ha spiegato il presidente di Sanatrix Nuova Elaion, Cosimo De Vita - Parliamo di arretrati dal dicembre 2011: vogliamo chiarezza". Striscioni, fischi, cori e rulli di tamburi, intorno alle 10.30 di stamattina, con rallentamenti del traffico in via Memoli. Tensione alle stelle.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento