rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Montecorvino Rovella

Rapina a Montecorvino Rovella, due arresti

Aggrediscono madre e figlia e tentano la rapina ma vengono arrestati dai carabinieri

Nel corso della mattinata due persone a Montecorvino Rovella sono entrate in una villetta, hanno aggredito, immobilizzato e legato una bambina di dieci anni e anche la madre, allo scopo di portare a compimento una rapina. I due sono stati però bloccati dai carabinieri della locale stazione e della compagnia di Battipaglia, agli ordini del capitano Giuseppe Costa.

Secondo quanto si è appreso i due erano certi di trovare in casa solo una donna anziana, ma quando hanno bussato alla porta di una villetta si sono trovati di fronte una bambina di dieci anni: i due malviventi hanno bloccato la bimba e dopo averla legata ed imbavagliata con un nastro adesivo hanno ripetutamente picchiato la madre, una donna di 40 anni, mettendo a soqquadro la casa e portando via 120 Euro ed una macchina fotografica.

I due malviventi, un 33enne e 38enne, rispettivamente di Sorrento e di Melito (Napoli), con diversi precedenti penali, sono stati bloccati dai carabinieri. Gli inquirenti ipotizzano il coinvolgimento di una terza persona, sfuggita alla cattura, avvenuta grazie all'intuizione di un carabiniere che questa mattina, in una merceria del posto, aveva visto acquistare ai due pregiudicati delle calze da donna, utilizzate per travisare il volto. La donna di 40 anni è stata soccorsa e trasportata all'ospedale di Battipaglia, dove i sanitari le hanno riscontrato lesioni guaribili in dieci giorni. Solo tanto spavento invece per la bambina che non ha riportato traumi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a Montecorvino Rovella, due arresti

SalernoToday è in caricamento