menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Nocera, rapinano imprenditore e feriscono nipote: arrestati

Due malviventi hanno rapinato un noto imprenditore della distribuzione latte e ferito il nipote ad una coscia, fuggendo con 80mila Euro. Sono stati arrestati dai carabinieri di Nocera Superiore dopo una fuga rocambolesca

Rocambolesca rapina a Nocera Inferiore con un ferito. A. F. 65 anni, titolare di una nota ditta di distribuzione latte, si trovava in macchina con il nipote Antonio, 30 anni, con il quale si stava recando in banca a depositare del denaro. Durante il percorso sono stati intercettati da una Fiat Panda che si scontrata frontalmente con loro.

Dalla vettura sono quindi scesi due malviventi che, sparando alcuni colpi in aria, hanno intimato a zio e nipote di consegnare il denaro che avevano, circa 80mila Euro tra contanti ed assegni. I due hanno preso i soldi e sono fuggiti a bordo di una motocicletta parcheggiata poco distante dal luogo dell'incidente.

Ma non è finita: nei pressi di una rotatoria non lontano da via Giuseppe Garibaldi i due sono scivolati e sono stati raggiunti da zio e nipote. Ne è nata quindi una colluttazione, nel corso della quale uno dei malviventi ha ferito il 30enne ad una coscia a coltellate. Nuovamente quindi sotto la minaccia di una pistola i due banditi hanno questa volta fermato un postino facendosi dare il suo scooter per fuggire.

Sono stati tuttavia successivamente fermati da una pattuglia di carabinieri della stazione di Nocera Superiore. Si tratta di un minorenne di Terzigno (Napoli) e di un maggiorenne di San Giuseppe Vesuviano (Napoli) come riferito dalla compagnia carabinieri di Nocera Inferiore.

I militari hanno recuperato una pistola Beretta calibro 9 con colpo in canna e una Smith & Wesson calibro 38.  Le condizioni del giovane rimasto ferito non destano preoccupazioni. Il 30enne è stato trasferito all'ospedale di Nocera Inferiore dove gli sono state suturate le ferite alla coscia. Proseguono le indagini per accertare se vi fossere complici dei due malviventi.

 

 

 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento