menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia dei carabinieri (repertorio)

Una pattuglia dei carabinieri (repertorio)

Pontecagnano Faiano, trovato cadavere mutilato nel bosco

Il ritrovamento ieri mattina. Il cadavere era senza arti, molto probabilmente perchè sbranato dai cani randagi presenti nella zona. Sarà tuttavia l'autopsia a stabilire quali siano state le cause della morte dell'uomo

Macabro ritrovamento ieri mattina 11 settembre a Faiano di Pontecagnano, nella zona della Sette Bocche: un operaio, mentre ripuliva una zona vicina al campo sportivo, ha rinvenuto tra i rovi un cadavere senza braccia, gambe e parte della testa, completamente nudo. E' quindi scattato l'allarme e sul posto si sono recati i carabinieri della compagnia di Battipaglia, agli ordini del capitano Giuseppe Costa. I militari hanno quindi iniziato le indagini ed eseguito i primi rilievi. Secondo quanto si è appreso i resti umani ritrovati apparterrebbero ad un uomo di carnagione chiara di età compresa tra i 50 e i 55 anni. La mutilazione degli arti e di parte della testa sarebbe da attribuire, secondo gli inquirenti, ai cani randagi presenti nella zona.

Da un primo esame esterno è emerso che la morte dell'uomo risalirebbe a non meno di 15 giorni fa. Sarà in ogni caso l'autopsia, che sarà effettuata molto probabilmente nella giornata di domani presso il cimitero di Pontecagnano Faiano (il cadavere è stato trasportato presso l'obitorio) a fare chiarezza sulle cause della morte dell'uomo. Nei pressi del cadavere sono stati rinvenuti anche un orologio ed un paio di pantaloni, molto probabilmente appartenuti alla vittima. I carabinieri lavorano per identificare l'uomo.

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento