menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio alle porte del campus universitario, con la droga di Scampia: indagine chiusa per 19

La procura di Salerno ha chiuso l'indagine su 19 persone, che lo scorso ottobre - più della metà - furono raggiunte da custodie cautelari tra carcere e domiciliari, con l'accusa di associazione finalizzata allo spaccio di droga

Piazze di spaccio a Nocera, Pagani Castel San Giorgio ma anche nel campus universitario, con minori usati come scudo e sentinelle. La droga, invece, proveniva da Scampia e Castel Volturno, grazie ad un fornitore vicino ad un clan di Pagani. La procura di Salerno ha chiuso l'indagine su 19 persone, che lo scorso ottobre - più della metà - furono raggiunte da custodie cautelari tra carcere e domiciliari, con l'accusa di associazione finalizzata allo spaccio di droga.  

Le indagini

L'attività investigativa portò a scoprire l'esistenza di due gruppi criminali: il primo attivo a Nocera Superiore, Pagani e comuni limitrofi, l'altro operante a Castel San Giorgio. Entrambi si rifornivano di droga nel quartiere Scampia di Napoli, a Castel Volturno ma anche a Pagani. La droga veniva comprata da un uomo ritenuto vicino agli ambienti del clan camorristico "Fezza D'Auria Petrosino". Tanti gli assuntori segnalati alla Prefettura, durante le indagini, al termine delle quali furono sequestrati anche 100 grammi di cocaina. L'organizzazione controllava varie piazze di spaccio, tra le quali quella del campus di Fisciano. I carabinieri del comando provinciale ricostruirono una fitta rete di spaccio di cocaina, crack ed eroina. Base logistica era l'area Nord della provincia salernitana. Talvolta lo spaccio avveniva portando al seguito anche un bambino, figlio di un indagato. I 19 indagati ora rischiano il processo. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ordinanze e zone: Speranza ha firmato, la Campania da lunedì è rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento