Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

"Revenge porn" alla ex di 13 anni, foto ritoccate sui manifesti: chiesto il processo

La difesa chiederà per il giovane imputato la messa alla prova, quando si celebrerà l'udienza preliminare dinanzi al gup tra un paio di settimane. Durante l'interrogatorio, il giovane aveva ammesso le sue responsabilità, spiegando di aver agito in preda alla rabbia

"Revenge porn" contro la ex fidanzata, 17enne di Pagani rischia il rinvio a giudizio secondo quanto chiesto dalla Procura di Salerno presso il tribunale dei Minori. Il giovane è accusato di aver affisso da più parti manifesti "ritoccati" e "modificati" di una ragazzain di 13 anni, con sotto il testo di un annuncio con prestazioni sessuali a pagamento

La messa alla prova

La difesa ha chiesto per il giovane imputato la messa alla prova, che sarà formalizzata in udienza preliminare dinanzi al gup tra un paio di settimane. Durante l'interrogatorio, il giovane aveva ammesso le sue responsabilità, spiegando di aver agito in preda alla rabbia e senza pensar alle conseguenze del suo gesto. Ad oggi, il ragazzo è ancora in comunità. Negli atti della Procura c'è anche un video realizzato dalla vittima, di 13 anni, modificato - secondo le accuse - dal giovane che, attraverso un fermo immagine, avrebbe poi ricavato una foto poi modificata, facendo apparire la minore nuda. L'immagine fu stampata decina di volte e messa in strada, nel paese dove viveva la vittima. Il ragazzo avrebbe agito di notte. L'indagine, che si era avvalsa di attività informatiche e tradizionali, era poi risalita all'identità del minore, poi arrestato e spedito in comunità. Per evitare il processo, dovrà superare un periodo di messa alla prova, volontariato, pena la celebrazione del dibattimento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Revenge porn" alla ex di 13 anni, foto ritoccate sui manifesti: chiesto il processo

SalernoToday è in caricamento